Bussola

Buy back

29 Ottobre 2014 |

Sommario

Introduzione | Possibilità dell’operazione e Limiti previsti | Modalità e disciplina dell’operazione | Eccezioni e deroghe ai limiti dell’acquisto delle azioni proprie | Aspetti fiscali | Aspetti contabili e rappresentazione in bilancio | Relazione sulla gestione | Riferimenti |

 

L’acquisto di proprie azioni da parte delle società quotate è una procedura prevista e regolamentata dagli articoli 2357 e seguenti del codice civile. La disposizione è così articolata: Art. 2357 Acquisto delle proprie azioni. Art. 2357-bis Casi speciali di acquisto delle proprie azioni. Art. 2357-ter Disciplina delle proprie azioni. Art. 2357-quater Divieto di sottoscrizione delle proprie azioni. Art. 2358 Altre operazioni sulle proprie azioni. Le motivazioni che possono spingere una società ad affrontare un’operazione di acquisto di azioni proprie possono essere di natura finanziaria, strategica, patrimoniale ovvero con obbiettivo il valore del titolo. Procedere all’acquisto delle proprie azioni infatti implica delle conseguenze sia da un punto di vista finanziario che di peso nelle decisioni societarie. Tali conseguenze sono insite nel possesso del titolo stesso che viene regolamentato in maniera diversa a seconda che il titolare sia la società emittente rispetto al soggetto terzo. Nel caso di azioni detenute dalla stessa società vengono modificati i diritti inerenti il possesso dell’azione sia economici (es. diritto agli utili) che amministrativi (es. diritto di voto), che possono essere sospesi o esercitati in maniera differente alle azioni ordinarie d...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >