Bussola

CO.CO.PRO.

Sommario

Nozione | Il contratto di collaborazione a progetto | Comunicazioni | Il rapporto di lavoro | Stabilizzazione dei rapporti di lavoro instaurati con contratti di collaborazione a progetto | Obblighi contributivi - Iscrizione alla Gestione Separata | | Contributo all'INAIL | Prestazioni a sostegno del reddito | Risoluzione del rapporto | Aspetti fiscali | Riferimenti |

 

Il rapporto di collaborazione a progetto è un rapporto di lavoro di tipo parasubordinato. Il rapporto si differenzia:
a) dal lavoro dipendente in quanto il collaboratore opera senza vincolo di subordinazione;
b) dal lavoro autonomo in quanto il collaboratore non svolge un’arte o una professione;
c) dall’attività di imprenditore in quanto manca organizzazione di mezzi e persone. Il rapporto di collaborazione a progetto è in realtà un rapporto: autonomo in quanto i tempi di lavoro per la realizzazione del progetto o un programma o una fase di esso è rimesso alle decisioni del collaboratore; continuativo in quanto la prestazione non è occasionale ma comporta un lavoro costante del collaboratore a favore del committente; personale in quanto, anche se il collaboratore può a sua volta avvalersi dell’apporto di altri collaboratori, non deve comunque mai venir meno la preminenza della sua personale partecipazione né l’unicità della responsabilità gravante sul collaboratore stesso. Unitamente a tali caratteri il collaboratore a progetto deve coordinare la propria prestazione alle esigenze produttive ed in generale operative del committente svolgendo la propria opera in piena autonomia ma in funzione delle finalità e delle prerogative organizzative dell’imprenditore.   Il...

Leggi dopo