Bussola

Codice deontologico

Sommario

Inquadramento | Principi generali | L’indipendenza | Segretezza e Riservatezza | Comportamento con i colleghi | Rinuncia all’incarico | Rapporti con dipendenti e collaboratori | Il tirocinio professionale | Altri divieti | Riferimenti |

 

  Il codice deontologico è l’insieme dei principi e delle regole che il professionista è tenuto a osservare nell’esercizio della sua attività professionale. Il comportamento deve essere consono anche al di fuori della sua attività per il decoro e la dignità della stessa.   Ogni professionista iscritto al proprio ordine è tenuto alla conoscenza del codice deontologico di riferimento e l’eventuale ignoranza delle norme ivi riportate non lo esimono dalla responsabilità disciplinare.   Infatti, ogni ordine professionale elabora uno specifico codice di deontologia di cui risulta tutore mediante l'esercizio dei poteri disciplinari. All’interno del codice deontologico vengono riportati i principi di comportamento professionale, relativamente ai rapporti con i terzi, con i clienti, con gli altri professionisti appartenenti allo stesso ordine piuttosto che di altre categorie. Regola i rapporti con gli organi interni gerarchici sia in ambito locale che nazionale. Stabilisce la condotta da tenere con i propri collaboratori e dipendenti, con i tirocinanti e stagisti, con gli Enti pubblici, la stampa e gli organi di controllo e disciplina.   Visto che ciascuna categoria professionale possiede un proprio codice deontologico, risulterebbe alquanto problematico analizzare gli aspetti e le pec...

Leggi dopo