Bussola

Comunicazione beni della società concessi in godimento ai soci

Sommario

Introduzione | Modello per la Comunicazione | Soggetti, modalità e sanzioni | Riferimenti |

 

Il Decreto Legge 138/2011 convertito in legge con modificazione il 17 settembre 2011, ai commi da 36-terdecies a 36-duodevicies  ha introdotto importanti novità in tema di assegnazione di beni in godimento ai soci o familiari dell’imprenditore. In sintesi le nuove norme stabiliscono che, in caso di concessione in godimento di beni di proprietà dell’impresa, a soci o familiari dell’imprenditore che li utilizzano per finalità extraimprenditoriali a titolo gratuito, o, a fronte di un corrispettivo inferiore al valore di mercato, per l’utilizzatore tale plusvalore sia da considerare un “reddito diverso” tassato ai fini Irpef e per il concedente tutti i costi relativi al bene in questione sono da considerare indeducibili ai fini delle imposte dirette.  

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Focus

Focus

Su Beni della società concessi in godimento ai soci

Vedi tutti »

Pianeta IVA

Pianeta IVA

Su Beni della società concessi in godimento ai soci

Vedi tutti »

Guide agli adempimenti

Guide agli adempimenti

Su Comunicazione beni della società concessi in godimento ai soci

Vedi tutti »

Multimedia

Multimedia

Su Comunicazione beni della società concessi in godimento ai soci

Vedi tutti »

Circolari per i clienti

Circolari per i clienti

Su Comunicazione beni della società concessi in godimento ai soci

Vedi tutti »