Bussola

Comunicazioni PEC nelle procedure concorsuali

Sommario

Inquadramento | Procedure di allerta e Organismo di Composizione della Crisi d’Impresa (O.C.R.I.) | Procedure di regolazione della crisi e dell’insolvenza | Strumenti negoziali stragiudiziali | Procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento | La PEC nel fallimento e nella liquidazione giudiziale | Nel concordato preventivo | Nella liquidazione coatta amministrativa | Liquidazione controllata del sovraindebitato | Riferimenti |

 

Con il D.L. 179 /2012, articolo 17 “Decreto sviluppo bis” sono state introdotte importanti novità in riferimento ad alcuni atti che fino ad allora necessitavano della forma cartacea. Il D.L. in oggetto ha previsto nuove disposizioni in particolare per le procedure di: fallimento; concordato preventivo; liquidazione coatta amministrativa; e per le procedure che rimandano ai suddetti articoli, prevedendo un necessario utilizzo della PEC per tutti gli atti principali delle procedure in oggetto.   Il Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza (D. Lgs. 14/2019), in attuazione della L. 155/2017, entrerà in vigore il 15/08/2020, salvo gli artt. 27, comma 1, 350, 356, 357, 359, 363, 364, 366, 375, 377, 378, 379, 385, 386, 387 e 388 che sono entrati in vigore il 16/03/2019. Il nuovo codice, che andrà a sostituire la Legge Fallimentare, introdurrà nuove ed importanti novità, tra le quali:   - le procedure di allerta, mediante le quali sono posti a carico di determinati soggetti obblighi di segnalazione circa indizi di crisi d’impresa; coordinerà le procedure l’Organismo di Composizione della Crisi d’Impresa (OCRI);   - le procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento dinanzi all’Organismo di Composizione della crisi da sovraindebitamento (OCC);   - la liquidazione cont...

Leggi dopo