Bussola

Crediti d'imposta e imposte pagate all'estero

Sommario

Compilazione del quadro CR del Modello Unico | La sezione I-A | Sezione I-B | Quadro CE del Modello Unico: struttura e contenuti | I “chiarimenti” della Circolare n. 9/E dell’Agenzia delle Entrate | Riferimenti |

 

Nei successivi punti saranno brevemente descritti il contenuto e le regole di compilazione del quadro CR Il credito d’imposta deve essere dichiarato nel quadro CR, sezione I - Crediti d’imposta per redditi prodotti all’estero, del modello Unico. Tale sezione è riservata all’esposizione delle informazioni relative ai redditi prodotti all’estero, diversi da quelli d’impresa, al fine di determinare il credito per le imposte pagate all’estero previsto dall’art. 165, comma 1, del T.U.I.R. In presenza di redditi d’impresa prodotti all’estero deve essere invece utilizzato il quadro CE, che consente la determinazione sia del credito di cui al comma 1 dell’art. 165, sia dell’ulteriore credito d’imposta previsto dal comma 6 del citato articolo. Per poter usufruire del credito d’imposta, è necessario compilare sia la sezione I-A che la sezione I-B del quadro CR. La sezione I-A è riservata all’indicazione dei dati necessari per la determinazione del credito d’imposta teoricamente spettante; la sezione I-B è riservata alla determinazione del credito d’imposta effettivamente spettante. Il credito per le imposte pagate all’estero spetta fino a concorrenza della quota d’imposta lorda italiana corrispondente al rapporto tra il reddito prodotto all’estero ed il reddito complessivo e sempre comu...

Leggi dopo