Bussola

Dichiarazione fraudolenta

11 Dicembre 2017 |

Sommario

Inquadramento | Dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti | Dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici | Le sanzioni | Focus sulle modifiche apportate dal D.Lgs. 158/2015 | Le pene | Le sentenze in materia di dichiarazione fraudolenta | Riferimenti |

 

La dichiarazione fraudolenta è un reato previsto dall'ordinamento giuridico italiano che può essere commesso mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti (art. 2, D.Lgs n. 74/2000) oppure mediante altri artifici (art. 3, D.Lgs n. 74/2000).   Chiunque indichi elementi passivi fittizi (o elementi attivi inferiori a quelli effettivi) nelle dichiarazioni relative ai redditi e all’IVA, sulla base di una falsa rappresentazione nelle scritture contabili e avvalendosi di mezzi fraudolenti, di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti al fine di ostacolare l'accertamento e/o evadere le imposte sul valore aggiunto o sui redditi viene punito con la reclusione da 18 mesi a 6 anni.  

Leggi dopo