Bussola

Diffida accertativa

28 Novembre 2016 |

Sommario

Inquadramento | Diffida accertativa per crediti patrimoniali | Diffida per gli illeciti amministrativi e penali | Sanzioni in materia di lavoro secondo il Ministero | Maxisanzione lavoro irregolare | Riferimenti |

 

  Il D.Lgs. n. 149/2015 (attuativo del Jobs Act) ha istituito, a far data dal 24 settembre 2015, un’Agenzia unica per le ispezioni del lavoro, denominata Ispettorato nazionale del lavoro, che integra i servizi ispettivi del Ministero del lavoro, dell'INPS e dell'INAIL.   In attuazione dell'art. 8, comma 2, lett. c) ed e) della L. n. 30/2003 che delegava il Governo alla ridefinizione dell'istituto della diffida ed alla semplificazione della procedura per la soddisfazione dei crediti di lavoro correlata alla promozione di soluzioni conciliative in sede pubblica, il D.Lgs. n. 124/2004 ha previsto agli artt. 12 e 13 due diversi tipi di diffida.   In aggiunta, si rileva che in relazione alla violazione di cui all'art. 3, comma 3, D.L. n. 12/2002, come modificato dall'art. 22, comma 1, D.Lgs. n. 151/2015, attuativo del c.d. Jobs Act, in tema di maxisanzione per il lavoro sommerso, trova applicazione la procedura di diffida di cui all'art. 13 del D.Lgs. n. 124/2004.  

Leggi dopo