Bussola

Documento di trasporto

02 Luglio 2013 |

Sommario

Introduzione | Contenuto del DDT | Casi di emissione del DDT | Riferimenti |

 

Con l’introduzione del documento di trasporto conseguente all’emanazione del D.P.R. n. 472/1996 si è soppressa la “bolla d’accompagnamento dei beni viaggianti“ precedentemente prevista dal D.P.R. n. 627/1978. L’istituto consente la circolazione delle merci senza che sia obbligatorio che siano accompagnate dalla fattura fiscale. Con il documento di trasporto è inoltre consentito la circolazione dei beni senza traslazione del diritto di proprietà, quali in conto visione o in conto lavorazione. In tal senso la giustificazione contenuta del DDT prevede che sia superata la presunzione di cessione dei beni susseguente alla consegna degli stessi. Esclusioni La normativa citata non abroga la bolla d’accompagnamento per i beni quali i tabacchi, e in genere ai prodotti soggetti ad accise.

Leggi dopo