Bussola

F23

Sommario

Inquadramento | Struttura del modello e modalità di compilazione | Modalità di pagamento | Correzioni di errori nel modello F23 | Riferimenti |

 

Il Modello F23 viene utilizzato per il pagamento di tasse, imposte, sanzioni pecuniarie e somme dovute nei seguenti casi: la registrazione di atti, pubblici o privati, la registrazione di atti giudiziari, i pagamenti relativi ad attività del Demanio, i pagamenti relativi ad attività delle Dogane, somme dovute a seguito di contravvenzioni, verbali-ingiunzioni.   Eventuali interessi vanno sommati al tributo cui si riferiscono e indicati cumulativamente. Il modello F23, a differenza della delega F24, non prevede il meccanismo della compensazione.   Il modello si compone di tre copie: una è trattenuta dal soggetto tramite cui si effettua il pagamento (banca, posta, concessionario), le altre due sono restituite a colui che è tenuto al versamento. Una va tenuta come ricevuta di avvenuto pagamento, l’altra, a seconda dei casi, dovrà essere consegnata all’ente che ha richiesto l’adempimento.   Nella generalità dei casi è il soggetto tenuto al pagamento a dover compilare il modello F23 (autoliquidazione), ma in determinate ipotesi, come nel caso di accertamento, è possibile che siano gli Uffici competenti a predisporre la delega e ad inviarla al contribuente assieme all’atto impositivo. In quest’ultimo caso, comunque, il soggetto tenuto al versamento deve prestare attenzione a eventual...

Leggi dopo