Bussola

F24 elide

Visualizzazione ZEN

Sommario

Inquadramento | F24 Elide | Le modalità di versamento | Codici tributo | Compilazione | L’F24 ELIDE per il demanio marittimo | Riferimenti |

 

Il modello F24 Elide nasce come “evoluzione” del modello “F24 IVA Immatricolazione auto UE”, istituito con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 25 ottobre 2007 per il versamento dell’IVA da assolvere da parte degli operatori del settore del commercio degli autoveicoli di provenienza comunitaria. Infatti, con Provvedimento del 7 agosto 2009, l’Agenzia ha apportato delle modifiche al suddetto modello, che consistono, sostanzialmente, nella variazione: della denominazione (da “F24 IVA immatricolazione auto UE” a “F24 Versamenti con elementi identificativi” da “Sezione Erario” a “Sezione Erario ed altro”; da campo “tipo veicolo (*)” a campo “tipo”; la legenda “(*) tipo veicolo: A autoveicolo, M motoveicolo, R rimorchio” è eliminata; da “numero telaio” a “ elementi identificativi”; da “codice tributo” a “codice”. Tale variazione si è resa necessaria al fine di poter consentire l’utilizzo di tale modello per specifiche tipologie di versamento per le quali sono necessarie informazioni non riportabili nel modello F24 ordinario. Successivamente, con Provvedimento del 29 marzo 2010, l’Agenzia delle Entrate ha operato un nuovo “restyling” al modello F24 Versamenti con elementi identificativi, a partire dal 3 maggio 2010, come segue: nella “SEZIONE ERARIO ED ALTRO” s...

Leggi dopo