Bussola

Fallimento

11 Dicembre 2015 |
Visualizzazione ZEN

Sommario

Inquadramento | Presupposti del fallimento | Lo Stato di insolvenza | Dichiarazione di fallimento | Iter della procedura | Sentenza dichiarativa di fallimento | La nomina degli organi del fallimento | Effetti immediati della sentenza di fallimento | Verifica del passivo | Il programma di liquidazione | Le vendite fallimentari | Il rendiconto del curatore | La ripartizione dell’attivo | La chiusura del fallimento | La mini-riforma ex D.L. n. 83/2015 | Riferimenti |

 

La procedura fallimentare e le altre procedure concorsuali sono previste nel r.d. 16 marzo 1942 n. 267. Questo decreto è stato poi profondamente modificato dal D. lgs. 9 gennaio 2006 n. 5, a sua volta modificato dal D. lgs. 12 settembre 2007 n. 169.   Il D.L. 27.06.2015 n. 83 recante “Misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell’amministrazione giudiziaria” convertito con modificazioni dalla L. 6.08.2015 n. 132, ha apportato alcune novità in materia di fallimento circa: i requisiti per la nomina a Curatore i termini del programma di liquidazione le modalità delle vendite fallimentari la chiusura del fallimento con cause pendenti in corso

Leggi dopo