Bussola

Fattura elettronica e semplificata

05 Ottobre 2015 |

Sommario

Inquadramento | Aspetti generali della fatturazione | Contenuto della fattura | Forma della fattura e fattura elettronica | Le nuove norme sulla fatturazione elettronica tra privati | Fattura semplificata | Riferimenti |

 

  Scheda in fase di aggiornamento autorale di prossima pubblicazione   La normativa IVA prevede che le cessioni di beni e le prestazioni di servizi siano certificati con la fattura, salvo i casi in cui non sia previsto l’emissione dello scontrino o della ricevuta fiscale. Con lo scontrino o la ricevuta fiscale vengono assolti gli obblighi in capo al cedente relativi all’addebito dell’imposta, ma con tali documenti l’acquirente professionale non può usufruire della detrazione dell’imposta. La fattura è quindi il documento che consente anche al soggetto acquirente che sia esercente attività d’impresa o di lavoro autonomo, di far sorgere il diritto alla detrazione dell’imposta sul valore aggiunto corrisposta al fornitore. Con la fattura il cessionario certifica la natura e la quantità del bene o del servizio oggetto della transazione. Alla modalità di redazione cartacea della fattura, si è affiancato il metodo elettronico di redazione, spedizione e conservazione del documento.

Leggi dopo