Bussola

Fringe benefit

04 Aprile 2018 |

Sommario

Introduzione | Quadro di riferimento | Aspetti reddituali per il dipendente e il collaboratore | Fringe benefit e premi di risultato | Aspetti fiscali per l’ente erogante - Ires | Aspetti contabili per l’ente erogante | Aspetti fiscali per l’ente erogante - Irap | Riferimenti |

 

In base agli accordi con il dipendente o il collaboratore l’impresa può assegnare un beneficio aggiuntivo alla retribuzione che è erogata in natura con beni e servizi.
I beni e i servizi oggetto del beneficio possono essere di differente natura, in alcuni casi sono beni di uso comune che oltre a gratificare il lavoratore possono essere considerati di ausilio all’attività che esso deve svolgere, quali per citare gli esempi più ricorrenti il telefono, l’autoveicolo e i corsi formativi non obbligatori.
In altri casi la funzione di tali benefit è finalizzata al contenimento che il dipendente o il collaboratore deve sostenere ad esempio per degli spostamenti, temporanei o definitivi, dalla sede abituale della società o in generale per il contenimento dei costi che il dipendete sarebbe chiamato a sostenere. In questa categoria troviamo l’uso del fabbricato, del servizio mensa o trasporto.
Altre benefit possono essere riconosciuti come premialità aggiuntive ai dipendenti o ai collaboratori (ad esempio gli amministratori) sono le assegnazioni di azioni, assegnazioni di utili, sottoscrizione di piani previdenziali o assicurativi, spesso indirizzati alla gratificazione dei dirigenti.
Alcuni dei benefici sono determinati dai contratti collettivi di lavoro, mentre per ...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Multimedia

Multimedia

Su Beni della società concessi in godimento ai soci

Vedi tutti »