Bussola

Imposta di bollo

16 Ottobre 2017 | ,

Sommario

Inquadramento | Presupposto dell’imposta | Soggetti passivi | Determinazione dell’imposta | Modalità di pagamento | Istanze telematiche alle Pubbliche amministrazioni | Sanzioni | Decadenza accertamento e rimborso | Scritture contabili | Riferimenti |

 

  L’imposta di bollo è un tributo comparso in Italia nel 1923, quando veniva considerato come un tributo per il consumo della carta utilizzata per la redazione dei documenti.   Il D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, e successive modifiche, gli conferisce un’altra natura, considerandola come quell’imposta dovuta per l’impiego giuridico dell’atto in giudizio o in altri procedimenti amministrativi. Prima che il D.P.R. 30 dicembre 1982, n. 955, sostituisse l’art. 19 del suddetto decreto, i funzionari, i giudici o i dipendenti di qualunque ufficio pubblico non potevano svolgere le loro funzioni su atti non in regola con l’imposta di bollo.   Oggi, invece, devono comunque adempiere ai loro compiti ed, allo stesso tempo, devono trasmettere l’atto all’Agenzia delle Entrate, la quale provvederà alla determinazione dell’imposta e delle relative sanzioni dovute ed alla loro riscossione.  

Leggi dopo