Bussola

Imposta di registro

11 Gennaio 2018 |

Sommario

Inquadramento | Atti soggetti a registrazione in termine fisso | Atti soggetti a registrazione in caso d’uso | Atti non soggetti a registrazione | Registrazione degli atti | Misura dell’imposta applicabile | Atti di negoziazione assistita di separazione personale: esenzioni imposta di registro | Accertamento e relativi termini di decadenza | Cessione quote sociali | Riferimenti |

 

  L’imposta di registro, regolata dal D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131 del Testo Unico dell’Imposta di Registro (TUR), trae origine dall’esigenza di documentare i rapporti giuridici tramite la conservazione degli atti scritti che li provano.   Il legislatore ha suddiviso gli atti ed i negozi soggetti a registrazione in (ex artt. 5 e 8 D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131): atti soggetti a registrazione in termine fisso; atti soggetti a registrazione in caso d’uso; atti non soggetti a registrazione; identificando il presupposto dell’imposta nel momento in cui avviene la richiesta di registrazione dell’atto.

Leggi dopo