Bussola

Job sharing

Sommario

Inquadramento | Forma e contenuto del contratto | Svolgimento del rapporto | Aspetti assistenziali e previdenziali | Aspetti fiscali | Abrogazione del contratto | Riferimenti |

 

Il contratto di JOB SHARING (contratto di lavoro ripartito) ha per oggetto l’accordo di due lavoratori che si obbligano in solido nei confronti del datore di lavoro per l’esecuzione di un’unica prestazione lavorativa.   I due lavoratori scelgono quindi in totale autonomia il tempo in cui ciascuno di essi dovrà lavorare e la collocazione temporale della prestazione di lavoro nell'arco della giornata, della settimana, del mese, dell'anno. Il datore di lavoro viene costantemente informato, almeno con cadenza settimanale, sulla ripartizione dell'orario di lavoro tra i due lavoratori. L'obbligazione di lavoro è solidale nel senso che ciascuno dei lavoratori è responsabile direttamente dell'adempimento della intera obbligazione lavorativa avendo peraltro l'onere di sostituire il collega assente o che ometta la prestazione. Di contro il datore di lavoro può pretendere da entrambi, ma singolarmente, l'intera prestazione lavorativa. In caso di dimissioni o di licenziamento di uno o l'altro  lavoratore, il rapporto di lavoro si estingue per entrambi salva l'ipotesi in cui non si sia concordato in modo differente ovvero, su richiesta del datore di lavoro, uno dei due lavoratori non si renda disponibile ad adempiere alla intera prestazione lavorativa. Il trattamento economico e normativo...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Focus

Focus

Su Lavoro dipendente e subordinazione

Vedi tutti »

Guide agli adempimenti

Guide agli adempimenti

Su Lavoro dipendente e subordinazione

Vedi tutti »

Multimedia

Multimedia

Su Lavoro dipendente e subordinazione

Vedi tutti »