Bussola

Know how

25 Agosto 2016 | ,
Visualizzazione ZEN

Sommario

I tipi di know how | La valutazione del know how | La rappresentazione in bilancio secondo i principi OIC | La rappresentazione in bilancio secondo i principi IAF/IFRS | Diritti di brevetto industriale | La disciplina fiscale | Riferimenti |

 

  La dottrina opera una fondamentale distinzione tra know how in senso ampio e know how in senso stretto. Con l’espressione know-how in senso ampio si intende   qualunque tipo di conoscenza o esperienza, non necessariamente segreta, relativa al settore industriale o commerciale, tale da portare miglioramenti alle tecniche produttive o di distribuzione, sfruttata dall’imprenditore senza essere brevettata   Per know-how in senso stretto si intendono invece    le conoscenze tecniche, le esperienze, gli accorgimenti, suscettibili o non di brevettazione, che presentano i caratteri della novità e della segretezza   Dalle definizioni si può constatare che di know how si parla in prevalenza con riferimento a conoscenze di carattere tecnico-industriale. Tuttavia, nella prassi del mondo degli affari si ricomprendono nel concetto di know how anche le regole di organizzazione imprenditoriale, gli insegnamenti attinenti alla commercializzazione di prodotti, alle tecniche di vendita e, più in generale, alla gestione dell’impresa. Tale tipo di know how, che viene definito “commerciale” per distinguerlo da quello tradizionale, usualmente denominato “industriale”, ha la funzione di permettere agli imprenditori di conoscere ed utilizzare i nuovi insegnamenti della tecnica, con notevoli risp...

Leggi dopo