Bussola

Lease back

04 Settembre 2015 |
Visualizzazione ZEN

Sommario

Definizione e aspetti sostanziali | Aspetti contabili | Trattamento fiscale | Riferimenti |

 

Il lease back è una forma particolare di leasing. È un contratto di “retrolocazione finanziaria” che consiste nella cessione di un bene e nel mantenimento contemporaneo del possesso del bene ceduto per mezzo di un’operazione di locazione. Le operazioni di vendita e di retrolocazione rappresentano solo formalmente due operazioni. Dal punto di vista sostanziale si tratta di un’operazione unitaria, nella quale la vendita del bene è collegata alla previsione della successiva locazione finanziaria dello stesso bene al venditore. In pratica per il soggetto originariamente proprietario del bene si realizza un contratto di finanziamento, al fine di ottenere liquidità tramite la cessione “temporanea” del bene, mantenendone la sua disponibilità; i rischi connessi con la proprietà del bene rimangono in capo al cedente/utilizzatore che, al termine del periodo di locazione, ha la facoltà di esercitare l’opzione di riacquisto ad una cifra inferiore al suo presunto valore di mercato. Il locatore percepisce canoni periodici costituiti da due componenti: 1. la restituzione del capitale finanziato; 2. gli interessi maturati sul finanziamento concesso.

Leggi dopo