Bussola

Leva operativa

Sommario

L'effetto leva operativa | Le metodologie di calcolo | Riferimenti |

 

Se la variazione del reddito in relazione alla variazione del prodotto di esercizio è analizzata e studiata in termini percentuali, si parla allora di “leva operativa”. Immaginiamo i seguenti dati: Supponiamo che il prodotto di esercizio aumenti a 110 (quindi del 10%), e che l’incidenza dei costi variabili rimanga invariata al 20%. Avremo quindi le seguenti variazioni del margine di contribuzione: Si può notare, quindi, che il margine di contribuzione è aumentato da 80 ad 88, vale a dire dello stesso 10% di aumento del prodotto di esercizio: ad evidenza, la ragione risiede nella costanza del tasso di incidenza dei costi variabili. Consideriamo ora le variazioni che interesseranno l’utile operativo. Come è facile notare, il prodotto di esercizio, il margine di contribuzione ed i costi variabili sono aumentati del 10%; l’utile operativo, invece, ha “subito” una variazione ben più consistente, pari all’80%, passando da 10 a 18. Ciò è dovuto al fatto che, non modificandosi l’entità dei costi fissi (rimasti invariati, nonostante l’aumento del prodotto di esercizio, a 70), è diminuito il loro peso relativo. La minore incidenza dei costi fissi, in concorso con un aumento del valore del margine di contribuzione, rappresenta la cosiddetta “leva operativa”, vale a dire la tendenza all...

Leggi dopo