Bussola

LIFO

Sommario

Inquadramento | LIFO continuo | LIFO a scatti | Riferimenti |

 

Il LIFO ("last in first out" ossia ultimo entrato primo uscito) è un metodo per determinare il costo dei beni fungibili in magazzino. Si fonda sul presupposto che le ultime unità entrate in magazzino siano anche le prime ad essere prelevate: gli scarichi saranno valorizzati ai costi più recenti mentre le rimanenze a valori via via più remoti. Per quanto sopra detto è evidente che tale metodo contrappone a costi correnti o recenti ricavi che sono altrettanto correnti con la conseguenza che, in fase di prezzi crescenti, tale metodo ha il pregio di neutralizzare, seppur in parte, gli effetti dell’inflazione sul reddito dell’esercizio contrariamente a quanto accade con il metodo del FIFO o del costo medio ponderato. Inoltre, considerando che tale metodo espone a conto economico costi più recenti che si contrappongono a ricavi altrettanto recenti, va da sé che ciò permette di eliminare un’ulteriore problematica che il FIFO ed il costo medio ponderato originano, cioè il “profitto di magazzino”, in quanto imputano a conto economico costi più remoti i cui importi sono, gioco forza, sensibilmente inferiori a quelli odierni. Inoltre tale aspetto è diretta conseguenza del fatto che gli scarichi assumono valutazioni elevate, mentre la valutazione delle rimanenze finali tende ad essere più...

Leggi dopo