Bussola

Liquidazione anticipata ASpI

10 Settembre 2015 |

Sommario

Principali caratteristiche | Domanda | Riferimenti |

 

Dal 1° gennaio 2013 è entrata in vigore l’Assicurazione sociale per l’impiego, con la funzione di garantire una indennità mensile di disoccupazione ai lavoratori che abbiano perduto involontariamente la propria l occupazione lavorativa.  L’ASpI ha sostituito l’indennità di disoccupazione e sarà pienamente operativa nel 2017 quando sostituirà anche l’indennità di mobilità. La legge che ha istituito l’ASpI ha previsto in via sperimentale per gli anni 2013-2015, un incentivo per chi decide di uscire dallo stato di disoccupazione per divenire imprenditore. L’incentivo è pari all’importo dell’ASpI non ancora percepito dal lavoratore disoccupato. Il titolare dell’indennità, al fine di poter intraprendere un’altra attività in forma autonoma o imprenditoriale, può chiedere la liquidazione anticipata dell’ASPI nei limiti delle risorse stanziate in un’unica soluzione. Tale norma ad oggi in via sperimentale è valida per ciascuno degli anni 2013/2015. Tale possibilità è riconosciuta nel limite massimo di 20 milioni di euro per ciascun anno. Lo Stato prevede di attingere le risorse dal “Fondo per il finanziamento di interventi a favore dell’incremento in termini quantitativi e qualitativi dell’occupazione giovanile e delle donne". In tale disposizione sono contemplati i lavoratori benefic...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >