Bussola

Modello EAS

05 Aprile 2017 |

Sommario

Inquadramento | Scadenze e modalità di trasmissione | Istituto della remissione in bonis | Soggetti interessati ed esclusi | Compilazione del Modello EAS: prima sezione | Compilazione del Modello EAS: seconda sezione | Riferimenti |

 

L’articolo 148 del TUIR e l’articolo 4 del D.P.R. 633/1972, richiamati dall'articolo 30 del D.L. 185/200, prevedono che per gli Enti associativi non è considerata come svolgimento di attività commerciale l’attività conforme alle finalità istituzionali, svolta nei confronti di associati all’associazione o di altre associazioni e dei loro associati, che svolgono la medesima attività e che per legge, regolamento, atto costitutivo o statuto fanno parte di un’unica organizzazione locale o nazionale, anche se effettuata con il pagamento di una somma aggiuntiva oltre la quota sociale che copra i costi di diretta imputazione dell’attività. Tali corrispettivi o quote sono pertanto non imponibili né ai fini delle imposte dirette che indirette. Sono inoltre considerate non commerciali le cessioni, anche a terzi, di pubblicazioni proprie cedute prevalentemente agli associati.   Al contrario, sono sempre considerate commerciali le seguenti attività: cessioni di beni e le prestazioni  di  servizi  agli  associati o partecipanti verso pagamento di corrispettivi specifici, per le attività rientranti nell’articolo 2195 del codice civile, sopra evidenziate; cessioni di beni nuovi prodotti per la vendita; somministrazione di pasti; erogazione di acqua, gas, energia elettrica e vapore; prestazion...

Leggi dopo