Bussola

Note spese

12 Dicembre 2017 |

Sommario

Introduzione | Tipologie di rimborsi: rimborso analitico (piè di lista), rimborso forfettario e rimborso misto | Rimborso forfettario | Rimborso misto | Rimborsi per indennità chilometriche | Conservazione digitale delle note spese | Riferimenti |

 

  Il lavoratore che sostiene delle spese inerenti lo svolgimento del proprio mandato ha diritto al completo riconoscimento delle stesse. La normativa censente tale rimborso, prevede comunque alcune limitazioni, che non influiscono sulla misura del rimborso, ma che possono influire sull’imponibilità in capo al dipendente e sulla deducibilità in capo al datore di lavoro.   Le spese solitamente oggetto di rimborso sono conseguenti agli spostamenti che il dipendente o il collaboratore è chiamato a svolgere fuori del luogo di svolgimento abituale dell’attività lavorativa.         La Nota spese è un documento con il quale il dipendente o collaboratore dell’impresa documenta e certifica le spese sostenute nell’adempimento del mandato ricevuto. La corretta compilazione della nota spese consente pertanto: all’impresa di documentare le spese da portare in deduzione in relazione ai criteri di coerenza, competenza e congruità; al dipendente e collaboratore di ricevere il rimborso delle spese sostenute per lo svolgimento dell’incarico, sottraendole dalla sfera reddituale.   Si rammenta infatti, che in tema di accertamento delle imposte sui redditi, l’onere della prova dei presupposti dei costi e oneri deducibili concorrenti alla determinazione del reddito d’impresa, ivi compresa la loro i...

Leggi dopo