Bussola

OIC 15 - Crediti

Sommario

Inquadramento | Classificazione dei crediti | Rilevazione iniziale | Valutazioni e rilevazioni successive | Cancellazione dei crediti | Cancellazione credito: esempi | Esempio di costo ammortizzato senza attualizzazione | Esempio di costo ammortizzato con attualizzazione | Riferimenti |

 

  Il principio contabile OIC 15, emanato dall’Organismo Italiano di Contabilità (OIC), è dedicato alla trattazione dei crediti, specifica quindi i criteri da rispettare per la loro rilevazione, classificazione e valutazione e le informazioni che vanno indicate nella nota integrativa. In base alla definizione di credito fornita dal principio, il creditore è quel soggetto al quale è riconosciuto il diritto ad esigere ad una certa data un determinato ammontare di disponibilità liquide, o di beni/servizi aventi un valore equivalente, da un cliente o comunque da un terzo soggetto.   Nel dicembre 2016, la fondazione ha pubblicato la nuova versione dell’OIC 15, la quale recepisce le novità introdotte dal Decreto bilanci (D.lgs. n. 139/2015), tra cui l’utilizzo del costo ammortizzato come criterio di valutazione per crediti, debiti e titoli.   Il nuovo criterio di valutazione potrà essere utilizzato a partire dai crediti iscritti in bilancio dal 1° gennaio 2016, pertanto i crediti già iscritti continueranno ad essere valutati con la previgente disciplina (valore di presumibile realizzo).     In evidenza: Cambiali attive Le cambiali attive sono dei titoli di credito che contengono un ordine o una promessa incondizionata di pagamento. Il diritto del portatore del titolo ad esigere il...

Leggi dopo