Bussola

Parametri professionali

05 Febbraio 2018 |

Sommario

Introduzione | Determinazione dei compensi | Casi particolari | Abrogazione delle tariffe minime | Equo compenso | Riferimenti |

 

Le tariffe di tutte le attività professionali (avvocati, notai, dottori e ragionieri commercialisti, professionisti tecnici) sono state abrogate dall’art. 9, co. 1 del D.L. 24 gennaio 2012 n. 1.  Il suddetto Decreto non abroga, tuttavia, l’art. 2233 del codice civile, rimanendo quindi sia il riferimento al decoro della professione che il ruolo delle Commissioni parcelle istituite presso gli ordini professionali, che potranno essere sempre interpellate dal magistrato per verificare la congruità della prestazione. In merito alla professione dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, quindi, dopo neanche due anni, il D.M. 169/2010, che fissava i criteri e le modalità per la determinazione e la liquidazione dei compensi spettanti agli iscritti nel relativo albo professionale, non è più in vigore. Ora, i loro compensi e onorari, come per gli altri professionisti sopra citati, sono basati sui parametri riportati nel D.M. n. 140 del 20 luglio 2012. Attività tipiche della professione dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili (art. 15, D.M. 140/2012) Amministrazione e custodia;Liquidazione di aziende;Valutazione perizie e pareri;Revisioni contabili;Tenuta della contabilità;Formazione del bilancio;Operazioni societarie;Consulenza contrattuale economico finanziar...

Leggi dopo