Bussola

Partecipazioni

09 Dicembre 2013 |

Sommario

Introduzione | Rappresentazione in bilancio | Valutazione | Informazioni integrative | Aspetti fiscali | Riferimenti |

 

Per partecipazione si intende un investimento nel capitale di rischio di un’altra impresa. Si tratta, in primo luogo, di un impiego di capitale destinato a produrre frutti che - fatto del tutto peculiare - sono legati, direttamente o indirettamente, alla performance economico/finanziaria di un’altra azienda, la partecipata; l’interessenza consiste, inoltre, da un punto di vista materiale, in azioni o quote di capitale proprio, ciò significa che il partecipante si assume il rischio di un’attività imprenditoriale; il netto in cui si partecipa, infine, è quello di un’altra impresa, in caso contrario l’operazione consisterebbe, infatti, nell’acquisto di azioni proprie (fattispecie disciplinata dall’art. 2357, c.c.). L’investimento in parola, definito anche come interessenza, attribuisce diritti amministrativi (ad esempio, la partecipazione alle decisioni sociali) e patrimoniali (ad esempio, il diritto agli utili e alla quota di liquidazione in caso di scioglimento) che variano in funzione sia del tipo di strumento rappresentativo del capitale posseduto che delle caratteristiche giuridiche della partecipata. Ricordiamo che l’investimento in partecipazioni è sottoposto a vincoli generali e speciali: i primi, validi a prescindere dall’attività di partecipante e partecipata, riguardan...

Leggi dopo