Bussola

Participation exemption

Sommario

Plusvalenze qualificabili per l'esenzione | Categorie di soggetti | Requisiti di applicazione | Holding estere e black list | Minusvalenze | Trattamento contabile | Riferimenti |

 

La percentuale di esenzione del plusvalore da assoggettare a tassazione varia sulla base del fatto che la realizzazione avvenga in capo ad un soggetto IRES o ad un soggetto diverso (società di persone, escluse le società semplici o ad esse equiparate, in contabilità ordinaria anche per opzione). Per i soggetti IRES la percentuale di esenzione è pari al 95% (plusvalenze realizzate a decorrere dal periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2007) e per gli altri soggetti è pari al 50,28% (plusvalenze realizzate a decorrere dal 1° gennaio 2009). I requisiti necessari al fini di poter godere del regime fiscale di favore, in estrema sintesi, riguardano: un periodo minimo di possesso,la classificazione delle stesse tra le immobilizzazioni finanziarie, la residenza fiscale della partecipata e l’esercizio di una impresa commerciale da parte della partecipata.   Ai sensi dell’art. 87 T.U.I.R., richiamato dall’art. 58 del medesimo T.U., concorrono parzialmente alla formazione del reddito le plusvalenze realizzate mediante cessione a titolo oneroso, risarcimento anche in forma assicurativa, assegnate ai soci o destinate a finalità estranee all'esercizio dell'impresa e determinate ai sensi dell'articolo 86, commi 2 e 3, relativamente ad azioni o quote di partecipazioni i...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >