Bussola

Rendiconto della gestione condominiale

Sommario

Inquadramento | Introduzione | Il conto consuntivo | Il conto preventivo | Riferimenti |

 

La Riforma del condominio appena approvata dal Parlamento all’articolo del codice civile 1130-bis, introduce nuovi criteri di redazione del bilancio e autorizza la nomina (non obbligatoria) di un revisore dei conti. Si intravede all’orizzonte lo sviluppo di una sorta di amministrazione divisa tra due figure professionali: l’amministratore ed il revisore; nei condomini di grandi dimensioni, in cui alla classica figura dell'Amministratore, più abituato sul fronte dell'attuazione giuridica delle norme condominiali, si potrebbe affiancare la nuova figura del revisore, votata esclusivamente al fronte ragionieristico. Il numero di adempimenti contabili e fiscali previsti si va progressivamente ampliando nel tempo, insieme alla complessità delle norme più strettamente regolamentari e di disciplina della vita condominiale. La nomina del revisore può essere prevista per più anni e con la medesima maggioranza prevista per la nomina dell'Amministratore.   Tra le altre disposizioni dell'articolo in esame, la previsione che i documenti vanno conservati per dieci anni. Viene inoltre istituita la figura del consiglio di condominio con funzioni consultive e di controllo.Il rendiconto della gestione si compone essenzialmente di due documenti: il conto consuntivo che altri non è che il rendicon...

Leggi dopo