Bussola

Rent to buy

10 Giugno 2015 |

Sommario

Inquadramento | Aspetti civilistici | Aspetti fiscali | Concedente che agisce in regime di impresa per i periodi precedenti al trasferimento | Concedente che agisce NON in regime di impresa per i periodi precedenti al trasferimento | Concedente in regime di impresa al momento del trasferimento dell’immobile | Concedente NON in regime di impresa al momento del trasferimento dell’immobile | Riferimenti |

 

Il “RTB” è introdotto nel provvedimento D.L. 133/2014 denominato “Sblocca Italia” con l’intenzione di sviluppare il mercato immobiliare che ha subito una consistente flessione negli ultimi anni anche per le difficoltà riscontrate nell’accesso al credito bancario.
Con la disciplina in oggetto si sono volute inserire delle tutele per le parti nel caso in cui l’oggetto del contratto di godimento con successiva alienazione sia un bene immobile, al posto di un'altra tipologia di bene. In particolare il decreto ha regolamentato alcuni aspetti sul piano civilistico, oltre alla trascrivibilità del contratto e della durata degli effetti sulla stessa trascrizione. Inoltre il decreto si è interessato al caso in cui intervenga il fallimento di una delle parti e dei casi di inadempimenti contrattuali. Per disciplinare gli aspetti fiscali del RTB è intervenuta la Circolare n. 4/E del 19 febbraio 2015 che ha trattato delle diverse tipologie di imposte a cui può essere assoggettato l’istituto in base alla tipologia dei soggetti partecipanti al contratto e alla tipologia di immobile.

Leggi dopo