Bussola

Retribuzione minima

20 Febbraio 2014 |

Sommario

Introduzione | Retribuzione effettiva | Minimale di retribuzione giornaliera | Retribuzioni convenzionali | Retribuzioni di ragguaglio | Riferimenti |

 

Il corrispettivo per la prestazione lavorativa svolta dal lavoratore viene definito con il termine “retribuzione”. Il diritto a percepire la retribuzione è garantito dalla Costituzione all’art. 36 e dall’articolo 2099 del codice civile, che non ne forniscono una precisa definizione, ma si limitano a fissare alcuni principi di carattere generale. In effetti l’art. 36 della Costituzione stabilisce il principio della retribuzione equa e sufficiente, intendendo con questo termine un corrispettivo tale da garantire al lavoratore ed alla sua famiglia un’esistenza libera e dignitosa. Il citato articolo 2099 del codice civile dispone che il contratto di lavoro si presume sempre a titolo oneroso, restando comunque possibile provare che la prestazione sia stata effettuata a titolo gratuito. La retribuzione imponibile su cui calcolare il premio assicurativo si distingue in:
- retribuzione effettiva,
- retribuzione convenzionale,
- retribuzione di ragguaglio.

Leggi dopo