Bussola

Revisore Enti Locali

Sommario

Introduzione | Limiti alla nomina dei revisori | Durata del mandato di revisione | Cause di revoca e cessazione dei revisori | Le funzioni dei revisori | Le responsabilità e i compensi dei revisori | I nuovi principi di vigilanza e controllo dell’organo di revisione degli enti locali | Sull'IVA | Riferimenti |

 

  La revisione economico – finanziaria degli enti locali, disciplinata dal titolo VII, artt. 234 – 241 del TUEL, è svolta da un organo eletto dal Consiglio dell’ente locale scegliendo tra soggetti che abbiano determinati titoli professionali.     Modalità di nomina dell’Organo di Revisione Di norma, l’organo che esegue la revisione è collegiale, composto da tre membri scelti: uno tra gli iscritti al registro dei revisori contabili, il quale svolge le funzioni di presidente del collegio; uno tra gli iscritti all’albo dei dottori commercialisti; uno tra gli iscritti nell’albo dei ragionieri.   Invece, nei comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti, nelle unioni dei comuni e nelle comunità montane la revisione economico-finanziaria è affidata ad un solo revisore scelto tra i soggetti di cui sopra. In particolare per le unioni di comuni che esercitano in forma associata tutte le funzioni fondamentali dei comuni che ne fanno parte, la revisione economico-finanziaria è svolta da un collegio di revisori composto da tre membri, che svolge le medesime funzioni anche per i comuni che fanno parte dell’unione.   Al riguardo si segnala che l’art. 16, comma 25, D.L. n. 138/2011 ha previsto, a decorrere dal primo rinnovo dell’organo di revisione degli enti locali successivo al 13 ago...

Leggi dopo