Bussola

Rimborso IVA

30 Settembre 2017 |

Sommario

Inquadramento | Utilizzo della compensazione del credito tramite F24 | Richiesta a rimborso del credito IVA | Esecuzione dei rimborsi | Utilizzo IVA infrannuale e Modello TR | Comunicazione liquidazioni IVA, spesometro trimestrale e dichiarazione IVA 2017 | Fallimento e rimborso IVA | Riferimenti |

 

  Il rimborso dell’IVA risultante dalla dichiarazione annuale è disciplinato dall’articolo 30, D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633. Il suddetto articolo sancisce la possibilità per il contribuente di utilizzare l’importo a credito risultante dalla dichiarazione IVA annuale regolarmente presenta, riportandolo all’esercizio successivo al fine di effettuare la compensazione: verticale (o interna) ovvero con la medesima imposta; orizzontale (o esterna) utilizzandolo per il pagamento di altre imposte; chiedere, al verificarsi di determinate condizioni, il rimborso totale dell’imposta a credito.   Tra le possibilità di compensazione sopra elencate quella maggiormente utilizzata, ed anche quella di più facile utilizzo, è la compensazione verticale in quanto consente, ove il credito risulti dalla dichiarazione annuale regolarmente presentata, oppure risulti dall’istanza da cui emerge il credito (come prevede il nuovo art. 3 comma 2 lettera a) del D.L. 50/2017), di utilizzare lo stesso per il pagamento dell’IVA risultante a debito dalle liquidazioni successive.   In riferimento alla compensazione orizzontale essa è invece prevista per permettere al contribuente di compensare l’IVA a credito con qualsiasi altro tributo che abbia un codice tributo necessario al fine del versamento con modello...

Leggi dopo