Bussola

Rimborso mancata deduzione IRAP

Sommario

Introduzione | I presupposti e il calcolo della deduzione | L’importo da chiedere a rimborso | Modalità e termini per l’invio | I tempi per il rimborso | Esempio | Trattamento contabile | Riferimenti |

 

  La scheda, di carattere storico, analizza la disciplina dell'istanza di rimborso con cui il contribuente - per l'anno di imposta 2012 - poteva richiedere il rimborso delle maggiori imposte sui redditi versate per effetto della mancata deduzione dell’IRAP relativa alle spese per il personale dipendente e assimilato (ex art. 2 del D.L. n. 201/2011)   A partire dalle prossime dichiarazioni dei redditi per il periodo di imposta 2012, l’art. 2, comma 1, del D.L. n. 201/2011, convertito dalla Legge n. 214/2011, consente la deducibilità, ai fini delle imposte sui redditi (Irpef/Ires), dell’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP), relativa alla quota delle spese per il personale dipendente ed assimilato, al netto delle deduzioni spettanti ai sensi dell’art. 11 del D.Lgs. n. 446/1997. Per evitare eventuali provvedimenti di incostituzionalità della disciplina di deducibilità della quota IRAP riferibile al costo del lavoro, il legislatore, con l’art. 4, comma 12 del D.L. n. 16/2012, ha introdotto il comma 1-quater all’art. 2 del D.L. n. 201/2011, il quale prevede che anche per i periodi di imposta precedenti al 2012 è possibile recuperare la suddetta deduzione, in riferimento ai versamenti delle imposte sul reddito effettuati dal 28 dicembre 2007 al 28 dicembre 2011. Il prov...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >