Bussola

Sindaci

15 Giugno 2017 |

Sommario

Inquadramento | Composizione collegio | Requisiti | Requisiti di competenza professionale | Requisiti di eleggibilità | Requisiti di compatibilità | Nomina degli amministratori | Durata | Cessazione | Competenze del collegio sindacale | Controllo di legittimità | Pianificazione della revisione secondo gli ISA Italia | Riferimenti |

 

Il collegio sindacale nel modello “tradizionale” è l’Organo a cui sono attribuiti per legge i poteri di controllo sulla gestione, i cui componenti sono i sindaci. Il Codice Civile contiene la disciplina generale relativa al collegio sindacale negli artt. 2397 e ss., fino al 2409. Nella società che non deve redigere il bilancio consolidato o che non è un ente di interesse pubblico, lo statuto può espressamente investire il collegio sindacale anche del compito di effettuare la revisione legale dei conti, a condizione che tutti i membri del collegio siano iscritti nel registro dei revisori legali e delle società di revisione. Sia quando è attribuita ad un revisore o una società di revisione, sia quando è esercitata dal collegio sindacale, la disciplina dell’attività di revisione legale dei conti è la stessa. Il funzionamento e l’organizzazione del collegio sindacale sono regolati dalle norme del codice civile, cui si affiancano le disposizioni previste nello statuto delle singole società. Le norme di comportamento del collegio sindacale emanate dal Consiglio Nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili concernono solamente le società non quotate. Qualora il collegio sindacale sia investito anche della funzione di revisione legale dei conti, si applicano le norme...

Leggi dopo