Bussola

Stabile organizzazione

29 Settembre 2017 |

Sommario

Inquadramento | Nozione | Stabile organizzazione per i vettori aerei | Casi di esclusione | Determinazione del reddito per le società non residenti | Adempimenti contabili | Il reddito delle stabili organizzazioni estere di società residenti | Le novità del Decreto Internazionalizzazione | Riferimenti |

 

  Il concetto di stabile organizzazione occupa primaria rilevanza sia in ambito interno, sia in ambito internazionale: in ambito interno, in quanto criterio per la localizzazione dei redditi prodotti dalle imprese e, dunque, per l'attribuzione della soggettività tributaria, nonché per l'individuazione delle correlate norme di determinazione dell’imponibile fiscale; in ambito del diritto internazionale convenzionale, in quanto criterio di attribuzione della potestà impositiva ai fini dell'eliminazione della doppia imposizione.   Lo Stato può tassare i redditi di impresa prodotti da un soggetto non residente, dove sia possibile localizzarne l’ubicazione dell’attività produttiva nel suo territorio, attraverso la configurazione di una stabile organizzazione, dotata della forza di attrarre i redditi qui prodotti attraverso una struttura stabile nel tempo che fa assumere all’imprenditore estero, nell’ordinamento giuridico italiano, una presenza fiscale qualificata, sostanziale e permanente in grado di collocarlo operativamente su un piano di ipotetica parità con le imprese residenti.

Leggi dopo