Bussola

Target costing

10 Settembre 2015 |

Sommario

Definizione e presupposti | Le fasi del processo di Target Costing | Le differenze tra target cost e standard cost | Riferimenti |

 

Il Target Costing è caratterizzato da un forte orientamento al mercato, che rappresenta uno dei suoi principali presupposti. I suoi principi ispiratori sono: l’orientamento al consumatore; l’integrazione con la pianificazione strategica; la dimensione interfunzionale dell’organizzazione. Il Target Costing può essere incluso tra gli strumenti cosiddetti market-oriented, o per meglio dire, customer-oriented, in quanto mira ad appagare i bisogni del cliente tentando di adeguare il prodotto alle sue esigenze e cercando di rimanere sempre estremamente flessibile per rispondere in tempi brevi ai cambiamenti delle sue richieste. Esso diventa un meccanismo attraverso il quale tutti gli operatori sono sollecitati ad "ascoltare" il consumatore (in perfetta coerenza con i principi fondamentali della customer satisfaction). Il consumatore, inoltre, riveste un ruolo importante anche nella determinazione del costo obiettivo, o target cost, o costo più alto che il cliente è disposto a pagare per quel prodotto, e che viene definito tenendo conto non solo delle caratteristiche del bene, ma anche dell’offerta dei concorrenti e delle condizioni di mercato. In altre parole, l’azienda è indotta a mediare fra quello che il prodotto offre in termini di prestazioni e richiede in termini di risorse (c...

Leggi dopo