Bussola

Transazione fiscale

Sommario

Inquadramento | Domanda di transazione fiscale | Adempimenti delle Entrate e dell’Agente di riscossione | Valutazione e decisione sulla proposta di transazione | Proposta di transazione fiscale e accordo di ristrutturazione del debito ex art. 182-bis | Riferimenti |

 

  La transazione fiscale, disciplinata dall’art. 182-ter Legge Fallimentare, costituisce una procedura transattiva tra contribuente e fisco. La procedura è autonoma e si inserisce nell’ambito del concordato preventivo e dell’accordo di ristrutturazione dei debiti; infatti, per intraprendere la richiesta di ammissione alla procedura di transazione fiscale, è necessaria la preliminare verifica dei presupposti stabiliti per l’accesso alla procedura del concordato preventivo o dell’accordo di ristrutturazione del debito.   La Legge di Bilancio 2017 riscrive la disciplina del trattamento dei crediti tributari e contributivi nelle procedure di concordato preventivo e di accordo di ristrutturazione dei debiti. L’istituto della transazione fiscale si estende, a decorrere dal 1 gennaio 2017, anche ai debiti tributari aventi per oggetto l’IVA e le ritenute fiscali operate e non versate nonché dei contributi amministrati dagli enti gestori di forme di previdenza e assistenza obbligatorie e dei relativi accessori, se il piano proposto dal debitore ne prevede la soddisfazione “in misura non inferiore a quella realizzabile, in ragione della collocazione preferenziale, sul ricavato in caso di liquidazione, avuto riguardo al valore di mercato attribuibile ai beni o diritti sui quali sussiste ...

Leggi dopo