Bussola

Usucapione

03 Novembre 2016 |

Sommario

Inquadramento | Beni esclusi e procedura di usucapione | Riferimenti |

 

Con la locuzione “usucapione” si intende un modo di acquisto della proprietà a titolo originario attraverso il possesso. Definizione di possesso ai sensi dell’art. 1140 c.c. Ai sensi dell’art. 1140 c.c. per possesso si intende “..il potere sulla cosa che si manifesta in un’attività corrispondente all’esercizio della proprietà o di altro diritto reale”. Affinché si possa rivendicare l’usucapione è necessario che il possesso: sia stato conseguito senza violenza o clandestinità (ex artt. 1163 ss. c.c. ); sia protratto per termini stabili dalla legge; sia continuo ed ininterrotto; In riferimento al punto 1), l’art. 1163 c.c. afferma che il possesso acquistato in modo violento o clandestinamente non è titolo idoneo per l’esercizio dell’usucapione se non dal momento in cui la violenza o la clandestinità è cessata. Dalla lettura della norma si evince quindi che il possesso non deve avvenire tramite appropriazione indebita ed in tal caso l’usucapione inizierà solo a decorrere dal momento in cui è cessata la situazione di violenza o di clandestinità. In riferimento al punto 2), il legislatore (ex artt. 1158 e ss. c.c.) ha suddiviso i termini per l’esercizio dell’usucapione in due grandi categorie in relazione agli ulteriori elementi (buona fede, titolo idoneo e trascrizione) che in...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >