Pensioni, cedolino INPS e INPDAP a consultazione online

Previdenza

Sono ancora numerose le difficoltà riscontrate e segnalate dagli ex lavoratori nell’accesso al servizio online per la consultazione dei contributi previdenziali e del cedolino pensione, oggi visibile per tutti sul sito web dell’INPS dopo che in esso sono confluiti i servizi della gestione INPDAP ed ENPALS come previsto dalla Manovra Monti (Legge 22 dicembre 2011, n.214).

Il problema non è solo la visualizzazione dei dati, ma anche il rilascio del codice PIN, che va rinnovato ogni tre mesi per motivi di sicurezza: questo implica farsi creare un nuovo PIN con la procedura apposita Per il rilascio del PIN per la prima volta – o per segnalare problemi – è possibile contattate l’INPS al numero 803164 o in alternativa recarsi presso la sede INPS di competenza.

 

Accesso al cedolino pensione INPS

Una volta entrati nel sito INPS (www.inps.gov.it) presso il canale “Servizi Online” dell’Istituto, bisogna seguire il percorso “Per tipologia di servizio”, quindi “Servizi per il cittadino”. Dopo aver inserito Codice fiscale e PIN si avrà accesso al sistema e seguendo il percorso “Fascicolo Previdenziale del Cittadino”, “Prestazioni”, “Pagamenti”, “Pensione”, “RataXX” sarà possibile visualizzare tutte le informazioni relative alla propria pensione.

I servizi INPS online sulla pensione sono disponibili anche su smartphone.

 

Accesso al cedolino pensione INPDAP

I servizi telematici INPDAP sono inseriti all’interno di un’Area Riservata. Per ottenere informazioni circa il cedolino pensione INPDAP bisogna andare sul sito ex-INPDAP (www.inpdap.gov.it) e accedere alla sezione “Servizi in linea”, quindi “Accesso all’Area Riservata”. Anche in questo caso è richiesta l’autenticazione tramite codice fiscale e password, che in caso di primo accesso corrisponde al PIN.

Coloro che non sono in possesso del PIN devono effettuare prima la “Autoregistrazione” (sotto la voce “Pensionati” della sezione “Servizi in linea”), iniziando dalla funzione “Assegnazione PIN“. La stessa operazione va compiuta dai pensionati che sono in possesso di PIN, ma non lo hanno utilizzato dopo il 1° gennaio 2011. Chi ha smarrito il PIN deve accedere alla funzione Autoregistrazione – Riassegnazione PIN.

Al primo accesso verrà chiesto di scegliere una password da utilizzare le volte successive per accedere ai servizi online, semplicemente inserendo il proprio codice fiscale e la password scelta (invece del PIN). Una volta entrati è possibile visualizzare la pensione, il Modello CUD, il Modello 730 e lo storico dei cedolini con le rate della pensione dal 2005.

In generale, una volta ottenuto il PIN (da rinnovarsi periodicamente) è possibile accedere a tutti i servizi online, che in futuro prevedranno anche il calcolo della pensione futura.

 

CUD INPDAP

Problemi dal 2012 anche per la ricezione del CUD, in vista della scadenza della dichiarazione dei redditi. In generale, qualora non ci si veda recapitare il CUD INPDAP, bisogna rivolgersi ai CAF, conferendo loro una semplice delega, potranno consultare online i modelli CUD ottenendone una copia della stampa.