E-learning

Presupposti della dichiarazione di fallimento e procedimento prefallimentare

Data/e del corso:

12/09/2012

Durata: 1 ora

Crediti formativi: 1 (accreditato anche dal CNF)

Docente/i: Mauro Vitiello

LA BUSSOLA: Fallito, Concordato fallimentare, Curatore fallimentare

Prezzi:

Quota di partecipazione 35,00 € + IVA
Pacchetto 5 videoseminari 75.00 € + IVA
Pacchetto 10 videoseminari 140.00 € + IVA

ll procedimento prefallimentare di cui all’art. 15 della l. fall. rappresenta la fase finalizzata ad accertare l’esistenza dei presupposti della dichiarazione di fallimento, dalla definizione e disciplina dei quali dipende la c.d. “area della fallibilità”, cioè il perimetro sottoposto dal controllo giurisdizionale sulle crisi dell’azienda.

Accertamento giurisdizionale vuol dire sia intervento del magistrato civile, allo scopo di poter ricostruire il patrimonio del fallito a tutela del ceto creditorio, sia di quello penale, poiché la sentenza dichiarativa di fallimento è elemento costitutivo dei reati previsti dagli artt. 216 ss. l. fall.

Nell’ambito del procedimento prefallimentare il decreto correttivo n. 169 del 2007 ha ridefinito interamente la disciplina di cui agli artt. 1 e 15 introducendo, pertanto, forti elementi di discontinuità rispetto a al tipico impianto risalente al 1942.

Il corso analizza, quindi, nel dettaglio:

  • l’area di fallibilità ed i presupposti della dichiarazione di fallimento;
  • il presupposto processuale della dichiarazione di fallimento;
  • l’iniziativa del P.M. e la segnalazione dell’insolvenza da parte del tribunale fallimentare;
  • i nuovi contenuti dell’istruttoria prefallmentare;
  • i profili pratico-operativi dell’istruttoria prefallimentare.

Scadenza: 31/12/2016