Rassegna stampa

Co.co.pro solo con un progetto vero

04 Luglio 2012

Il sole 24 Ore - Giampiero Falasca, pag. 21, Norme e Tributi

Dal prossimo 18 luglio la riforma Fornero (legge 92/2012) diventerà a tutti gli effetti una legge dello Stato e il mercato del lavoro dovrà adeguarsi alle tante innovazioni previste. I soggetti che dovranno adattarsi con maggiore rapidità sono i datori di lavoro, sottolinea poi l’autore. 

Il legislatore ha fissato delle decorrenze differite per alcune norme e questo comporta alcune complicazioni. 

Inoltre, la disposizione è scritta molto male e, quindi, potrebbe creare problemi applicativi; sarebbe quindi più prudente usare le regole tradizionali della riforma Biagi, oppure quelle approvate a febbraio con il Dlgs 24/2012, che già danno uno spazio adeguato di flessibilità.

Anche per i contratti formativi sono previsti termini di entrata in vigore molto complessi, mentre non brilla per chiarezza il regime transitorio del lavoro a progetto: la legge spiega infatti che le nuove regole contro gli abusi saranno immediatamente applicabili per i nuovi contratti, ma non dice cosa accade ai precedenti.

E ancora, per quanto riguarda le partite Iva, i nuovi contratti saranno soggetti da subito alle nuove regole pensate per contrastare gli abusi, mentre i contratti stipulati prima di tale data potranno restare immuni dalla riforma sino al 18 luglio del 2013

 

La tassazione estera abbatte l'Ivie

04 Luglio 2012

Il Sole 24 Ore - Luca Gaiani, pag. 22, Norme e Tributi

Con la circolare 28/E/2012, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito alcune questioni controverse relative alla nuova imposta sugli immobili esteri, introdotta dal Dl 201/2011. Nello specifico, dall'imposta sugli immobili situati oltrefrontiera, i contribuenti possono detrarre i corrispondenti tributi esteri aventi natura patrimoniale. Per i Paesi Ue, è ammessa un’ulteriore detrazione per eventuali imposte sul reddito non assorbite dal credito di imposta. 

L’autore spiega poi chi sono i soggetti obbligati a pagare l’imposta e quali sono le regole – diverse a seconda che si tratti di immobili situati nella Ue o al di fuori della Ue – per determinare la base imponibile

 

Cash dagli stranieri, nuova istanza

04 Luglio 2012

Il Sole 24 Ore - Benedetto Santacroce e Alessandro Mastromatteo, pag. 23, Norme e Tributi

Deve trasmesso entro il 31 luglio il nuovo modello per derogare al limite dei pagamenti in contanti, da parte dei non residenti.

Con provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate del 2 luglio 2012 la precedente versione della comunicazione preventiva è stata infatti integrata con l'indicazione delle coordinate bancarie su cui versare le somme ricevute. Il modello è stato adeguato per allinearlo alle modifiche apportate all'articolo 3 del Dl 16/2012 dalla legge di conversione 44/2012.

Anche agli esercenti che avevano già trasmesso l'adesione utilizzando il precedente modello, è richiesto l'invio della comunicazione.

 

Spending review, tagli alla sanità

04 Luglio 2012

Italia Oggi, pag.29, Diritto e Fisco

I tagli della spending review fanno rotta sulla sanità. In particolare, gli importi e le prestazioni per contratti di appalto e fornitura di beni e servizi, con esclusione degli acquisti dei farmaci, stipulati da aziende ed enti del Servizio sanitario nazionale, sono ridotti del 5% a decorrere dalla data di entrata in vigore del decreto.

La riduzione per la fornitura di dispositivi medici opera fino al 31 dicembre 2012, inoltre, il fondo sanitario nazionale viene tagliato di tre miliardi in due anni: un miliardo per il 2012 e due per il 2013. E ancora, i piccoli ospedali saranno drasticamente tagliati: verranno chiusi tutti quelli con meno di 120 posti letto.

 

Imu, scade oggi il «perdono» sprint

02 Luglio 2012

Il Sole 24 Ore, Sergio Pellegrino e Giovanni Valcarenghi, pag. 2

È oggi l'ultimo giorno, per chi avesse mancato l'appuntamento o si fosse accorto di eventuali errori, per mettersi in regola con l'Imposta Municipale Unica, pagando le sanzioni super-ridotte.
Chi invece non paga, o la fa comunque in ritardo, rischia una sanzione pari al 30% dell'importo del tributo: sanzione che si riduce se il contribuente si mette in regola con il ravvedimento operoso. In base all'articolo 13 del Dlgs 472/1997, infatti, la penalità si riduce a un decimo per ritardi fino a 30 giorni e a un ottavo per ritardi superiori a 30 giorni purchè contenuti entro l'anno.
Inoltre, l'Agenzia delle Entrate, con la circolare 41/2012, ha precisato che la riduzione a un decimo sulla minore sanzione, proporzionata ai giorni di ritardo, spetta anche se sanzioni e interessi vengono pagati dopo il tributo, purché entro 30 giorni dalla scadenza.
Restano comunque dovuti gli interessi conteggiati al tasso annuo del 2,5%.

L'Irpef locale cresce in mille Comuni

02 Luglio 2012

Il Sole 24 Ore,Cristiano Dell’Oste e Gianni Trovati, pag. 3

Per quanto riguarda l'addizionale comunale all'Irpef, molte sono le città che hanno già definito le aliquote 2012, approfittando della possibilità di correggerle al rialzo. C'è chi punta direttamente al massimo, come Palermo Catanzaro, Torino, e chi differenzia il trattamento in base al reddito, come accade a Milano, Pavia o Cagliari. Alcuni, poi, vanno in controtendenza limando l'aliquota o alzando l'area di esenzione.
Per certo comunque il 2012 si conferma l'anno della grande ripresa per le addizionali Irpef comunali, così come le condizioni della finanza locale e i tagli delle varie manovre sul fondo di riequilibrio lasciavano presagire.

Pagine