Rassegna stampa

Atti firmati con la penna

13 Luglio 2017

Italia Oggi, Imposte e Tasse, Cristina Bartelli – Valerio Stroppa, pag. 28

Avvisi di accertamento, inviti al contraddittorio e questionari ancora per posta. Nonostante la norma che consente la notifica tramite Pec a partire dal 1° luglio scorso, nei prossimi mesi l'Agenzia delle entrate continuerà ad avvalersi delle ordinarie modalità di consegna. Ciò al fine di consentire il «completamento degli interventi informatici e l'emanazione delle relative istruzioni operative», senza pregiudicare l'efficacia delle attività di controllo e quindi «il raggiungimento degli obiettivi di budget assegnati». È quanto spiega una nota inviata dalla Direzione centrale accertamento delle Entrate alle direzioni territoriali, che fornisce le prime indicazioni riguardo alla digitalizzazione delle notifiche. Al momento, i tecnici dell'amministrazione stanno ancora lavorando per rendere disponibili le nuove funzionalità e per consentire, nell'ipotesi in cui la trasmissione per posta certificata non vada a buon fine, il deposito telematico dell'atto nell'area riservata del sito di Infocamere, come richiesto dalla legge. 

Modello 770 verso la proroga

13 Luglio 2017

Italia Oggi, Diritto e Fisco, Michele Damiani, pag. 25

Si va verso una proroga del modello 770 al 30/9 e ci sarà tempo fino al 16/10 per replicare agli alert dell'Agenzia delle entrate sulle omesse e tardive dichiarazioni fiscali, così come confermato da una nota emessa ieri dall'Agenzia delle entrate. Sono questi alcuni punti fermi emersi dopo le segnalazioni dei rappresentanti dei dottori commercialisti e dei consulenti del lavoro sulla sovrapposizione di adempimenti fiscali. Sul modello 770, secondo quanto risulta a ItaliaOggi, la richiesta di rinvio termini presentata sia dalla Cna sia dai consulenti del lavoro a ministero dell'economia e agenzia delle entrate ha avuto un riscontro positivo tanto da far ipotizzare uno slittamento al 30 settembre. Mentre sulle risposte da fornire in merito alle omesse e tardive dichiarazioni fiscali, dalla stessa Agenzia fanno sapere che l'amministrazione non ha mai dato un termine per la risposta di 30 giorni, essendo stato sempre considerata la dead line a metà ottobre, precisamente il giorno 16, come precisato dal comunicato. 

Tassa Airbnb, dati al 30 giugno

13 Luglio 2017

Italia Oggi, Imposte e Tasse, Andrea Bongi, pag. 27

Locazioni brevi: al via la ritenuta sui corrispettivi riscossi dagli intermediari e obbligo di trasmissione dei dati entro il 30 giugno di ogni anno. Sono questi, fra gli altri, i principali effetti della pubblicazione sul sito internet dell'Agenzia delle entrate del Con l'emanazione di tale provvedimento si conclude l'iter normativo relativo alla nuova tassa Airbnb – così definita sulla base del principale portale online di locazioni turistiche – che può dirsi ora a pieno regime. Uno dei principali effetti del provvedimento riguarda proprio l'obbligo da parte degli intermediari e dei gestori dei portali telematici di effettuare una ritenuta del 21% sui corrispettivi delle locazioni brevi riscossi per loro tramite. Trattandosi di un provvedimento attuativo, espressamente richiesto dal quinto comma dell'art. 4 del D.L. n. 50/2017, è dalla sua pubblicazione – avvenuta ieri – che scatta l'obbligo di trattenere detti importi.

Iperammortamento verso la proroga

13 Luglio 2017

Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, Marzio Bartoloni - Marco Mobili, pag. 31

Il bonus per ammortizzare al 250%il costo di acquisto di beni ad alta tecnologia che rientrano nel piano «Industria 4.0» potrebbe guadagnare altri due mesi, fino a settembre 2018. Il termine del 31 luglio 2018 viene spostato al 30 settembre 2018. Lo prevede un emendamento rivisto e corretto dall’Esecutivo al decreto legge sul Mezzogiorno all’esame della Commissione Bilancio del Senato. Oggi il Governo dovrebbe scoprire definitivamente le sue carte e presentare ulteriori correttivi al cosiddetto decreto Sud, tra cui lo stanziamento aggiuntivo di almeno 100 milioni per le province. Stanziamento annunciato la scorsa settimana dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, e di cui ora si attendono i dettagli. 

Per gli utili black list vale l’incasso

13 Luglio 2017

Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, Primo Ceppellini - Roberto Lugano, pag. 32

Dividendi da società estere, la tassazione è stata interessata da diverse modifiche nel tempo. Ci sono quattro aspetti importanti che sono cambiati non solo per quanto riguarda i dividendi, ma anche pe questioni collaterali comunque rilevanti al fine della loro corretta classificazione. Ad esempio, è cambiata la nozione di Paesi a fiscalità privilegiata. Dopo le modifiche introdotte dalla Legge n. 208/2015 all’art. 167, comma 4 del T.U.I.R., infatti, bisogna ora fare riferimento non più a uno specifico elenco, quanto piuttosto a una situazione di fatto. Sono da considerare Paesi a fiscalità privilegiata (che per semplicità continueremo a indicare come Black list) quelli in cui il livello nominale di tassazione risulta inferiore al 50% di quello applicabile in Italia.

Airbnb, primo pagamento il 17 luglio

13 Luglio 2017

Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, Luca De Stefani, pag. 33

Airbnb, entro venerdì 17 luglio andrà effettuato il primo pagamento F24 della ritenuta del 21%, trattenuta, nel mese di giugno 2017, «all’atto del pagamento al beneficiario» finale (cioè al locatore) dei canoni relativi ai «contratti di locazione breve «stipulati «dal 1° giugno 2017». Sono i chiarimenti contenuti nel provvedimento 132395/2017 dell’Agenzia delle Entrate di ieri, per il calcolo e il versamento della ritenuta d’acconto o d’imposta (a seconda che sia stata effettuata o meno, da parte del locatore, l’opzione per la cedolare secca) del 21%, che i gestori dei portali online (che mettono in contatto persone in cerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da locare) devono versare all’Erario, con codice tributo 1919 (Risoluzione 88/E/2017), se intervengono nel pagamento di questi canoni da parte dei conduttori.

Pagine