Focus

Focus

Decreto crescita 2019: le novità di carattere fiscale

23 Maggio 2019 | di Federico Gavioli

DL n. 34/2019

Impresa

Il Decreto crescita è stato pubblicato in G.U.: inizia il suo percorso di conversione in legge, trovandosi il testo attualmente in discussione alla Camera dei Deputati Le misure mirano alla ripresa del Paese, favorendo una crescita più robusta grazie al sostegno alle imprese, al lavoro e alle attività produttive. Il testo prevede sgravi e incentivi fiscali, disposizioni per il rilancio degli investimenti privati, norme per la tutela del Made in Italy e ulteriori misure per la crescita delle imprese.

Leggi dopo

Definizione agevolata liti pendenti: soggetti coobbligati

22 Maggio 2019 | di Fabrizio Cancelliere, Gabriele Ferlito

art. 6 DL 119/2018

Contenzioso tributario

È ammessa la definizione agevolata delle liti pendenti (art. 6 DL 119/2018 conv. in L. 136/2018) anche per le controversie riguardanti più soggetti tra loro responsabili in solido (coobbligati).

Leggi dopo

Decreto Crescita: riformata la Mini IRES

21 Maggio 2019 | di Lorenzo Meroni

Art. 2 DL 34/2019

IRES

Mini IRES: Illustrate le novità introdotte dal decreto Crescita che sostituisce la riduzione dell’IRES di 9 punti introdotta dalla legge di Bilancio che, a sua volta, sostituiva la previgente normativa ACE.

Leggi dopo

Operative le disposizioni per l'ammissione alla garanzia del fondo delle PMI

20 Maggio 2019 | di Monica Greco

D.M. 12 febbraio 2019

Impresa

Sono in vigore dal 15 marzo 2019 le nuove disposizioni operative che danno attuazione alla riforma del Fondo di garanzia. Il dispositivo coinvolge una grande platea di beneficiari se si considera che, secondo il MEF, oltre il 99% delle imprese ha avuto accesso al finanziamento con la copertura del Fondo Garanzia, in assenza della presentazione di garanzie reali. Il Decreto MISE che ha approvato, ai sensi dell’art. 13 del decreto interministeriale n. 248/1999, le disposizioni operative del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese è quello del 12 febbraio 2019. Tante le novità: la ridefinizione delle modalità d’intervento realizzate mediante la garanzia diretta, riassicurazione e controgaranzia, nonché l'adozione di un termine specifico per il versamento dei mezzi propri per le imprese Start-up e l'individuazione di un processo per la definizione della classe del merito di credito. I soggetti richiedenti potranno inviare telematicamente al Gestore del Fondo la richiesta di ammissione alla garanzia dal Portale FdG e riceveranno l'esito entro 2 mesi dall'istanza presentata o dal completamento della documentazione inviata.

Leggi dopo

La riforma del Terzo Settore e le associazioni sportive dilettantistiche: valutazioni di convenienza

17 Maggio 2019 | di Nicola Forte

Associazioni e società sportive dilettantistiche

Le ASD potranno decidere di restare fuori dalla riforma del Terzo Settore continuando ad applicare sia l’art. 148 del TUIR, riguardante la decommercializzazione dei proventi, sia la Legge n. 398/1991, che consente di determinare il reddito e l’IVA secondo criteri di tipo forfetario. L’ingresso nella riforma, con l’iscrizione nel Registro Unico Nazionale, non consentirà più di beneficiare dell’applicazione della predette disposizioni favorevoli. Tuttavia, se l’associazione sportiva si costituisse nella forma di associazione di promozione sociale, potrà comunque fruire di numerosi vantaggi fiscali anche se applicherà le disposizioni della riforma. In particolare, viene previsto un regime di detassazione dei proventi commerciali simile a quello ex art. 148 del TUIR. Inoltre, la detassazione troverà applicazione anche ai fini IVA in quanto il testo dell’art. 4 del D.P.R. n. 633/1972 non è stato modificato, né è stata limitata la portata.

Leggi dopo

L’autofatturazione elettronica: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

15 Maggio 2019 | di Giovanni Arcuri

Fattura elettronica tra privati

Dal 1° gennaio 2019 le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, devono essere documentate mediante fattura elettronica, (art. 1 c. 3 del D.Lgs. 127/15), nel rispetto delle regole tecniche di cui al Provv. AE del 30 aprile 2018 n. 89757. L’articolo affronta i temi emergenti dall’applicazione dei questa normativa ai documenti emessi dal cessionario o committente obbligato a liquidare l’IVA in sostituzione del cedente o prestatore (reverse charge).

Leggi dopo

Adeguamento statuti Terzo Settore: non tassatività della scadenza ed effetti

14 Maggio 2019 | di Nicola Forte

D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117
Circolare Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 27/12/2018 n. 20

ONLUS

Le ONLUS dovranno adeguare i propri statuti alle previsioni di cui al “Codice del Terzo Settore” entro il 2 agosto prossimo. La mancata osservanza della predetta scadenza non impedirà, però, fin quando la riforma non sarà entrata integralmente in vigore, di continuare a beneficiare delle agevolazioni fiscali. Gli adeguamenti effettuati successivamente non potranno essere però effettuati con delibera dell’assemblea ordinaria. Mancano poco meno di tre mesi e gli operatori iniziano ad interrogarsi sulle eventuali ulteriori conseguenze dovute all’effettuazione dell’adeguamento oltre il predetto termine.

Leggi dopo

Riapertura dei termini per il super ammortmento

13 Maggio 2019 | di Sandro Cerato

D.L. 30 aprile 2019, n. 34

Ammortamento

L’art. 1 del cd. Decreto Crescita ha riproposto l’agevolazione del super ammortamento collegata all’effettuazione di investimenti in beni strumentali nuovi a partire dal 1° aprile 2019 e fino al 31 dicembre prossimo. L’agevolazione è estesa anche agli investimenti effettuati nei primi se mesi del 2020 (fino al 30 giugno), a condizione che entro il 31 dicembre 2019 sia stato pagato un acconto almeno del 20% e vi sia la conferma dell’ordine. A differenza del passato, il Legislatore ha previsto un tetto massimo di investimenti agevolabili pari ad euro 2,5 milioni oltre i quali l’agevolazione non è più applicabile.

Leggi dopo

La nuova convenzione sulle doppie imposizioni Italia – Cina

10 Maggio 2019 | di Eugenio Condoleo

Fiscalità internazionale

Il trattato, tra Italia e Cina, siglato a Roma lo scorso 23 marzo presenta gli aspetti di un nuovo accordo e non di un protocollo di modifica delle misure attualmente in vigore. In virtù di quanto prescrive la normativa sulle doppie imposizioni tale accordo dovrà essere ratificato con apposita Legge di Ratifica da ciascuno dei due Stati firmatari ed entrerà in vigore quando saranno completati gli scambi delle rispettive ratifiche come è previsto per tutti gli strumenti giuridici di Diritto Internazionale.

Leggi dopo

Cause ostative al regime forfettario: panoramica sui nuovi chiarimenti dalle Entrate

08 Maggio 2019 | di Federico Gavioli

Regime forfettario

Con una raffica di risposte l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti ad una serie di interpelli sulle nuove cause di incompatibilità al regime forfettario emergenti dalle modifiche recate dalla Legge di Bilancio 2019. Si analizzano, schematicamente, le principali risposte tra le quali si evidenziano quelle inerenti le partecipazioni in società semplici, l’attività di praticantato, l’attività di medico con compenso di lavoro autonomo e contestuale lavoro dipendente presso la medesima U.S.L., l’esercizio dell’attività di commercialista socio al 50% in SRL avente ad oggetto “servizi offerti da dottori commercialisti”. Infine, con la risposta n.134 del 6 maggio, le Entrate hanno chiarito che le nuove cause ostative all'applicazione del regime forfettario si applicano a partire da quest'anno e, pertanto, possono comportare l’uscita dal regime agevolativo a partire dal 2020, qualora nell’anno corrente vengano integrate.

Leggi dopo

Pagine