Focus

Focus su Dichiarazione infedele

L’incremento della perdita di esercizio non è “imposta evasa”

13 Novembre 2015 | di Leda Rita Corrado

Dichiarazione infedele

Gli Ermellini con sentenza n. 44644 depositata il 6 novembre scorso, hanno chiarito cosa debba intendersi per imposta evasa: non si deve considerare tale quella teorica, non effettivamente dovuta, collegata ad una rettifica in diminuzione di perdite dell’esercizio o di perdite pregresse spettanti e utilizzabili.

Leggi dopo