Focus

Focus su Merci e materie prime

L’origine negli scambi internazionali di merci

08 Febbraio 2019 | di Fabrizio Marrella, Pasquale Marotta

Merci e materie prime

La globalizzazione dei mercati comporta una sempre maggiore internazionalizzazione della produzione delle merci. Tale internazionalizzazione, ovvero l’effettuazione di processi di lavorazione in Paesi diversi, può riguardare esclusivamente gli ambiti dell’Unione europea ma può coinvolgere, e li coinvolge sempre più, anche i Paesi “terzi”. Lo scambio delle merci prodotte dalle imprese all’interno dell’U.E. segue le regole per gli scambi “intracomunitari” differendo poco rispetto ai medesimi scambi di merci che avvengono all’interno di più Paesi dell’Unione. Particolare interesse riveste, invece, lo scambio di merci tra Paesi U.E. e Paesi terzi di altre unioni doganali (customs unions) e/o Zone di libero scambio (free trade agreements). Nel quadro esposto, l’individuazione dell’origine e la conseguente tassazione dei prodotti da commercializzare riveste notevole importanza, sia per il produttore in quanto deve decidere dove è economicamente più conveniente produrre, che per l’acquirente in quanto deve decidere dove conviene economicamente acquistare un prodotto.

Leggi dopo