Focus

Focus su Fattura elettronica tra privati

Fatturazione elettronica: adempimenti per i soggetti residenti e non residenti identificati in Italia

08 Marzo 2019 | di Angelo Carlo Colombo, Vincenzo Cristiano

Agenzia delle Entrate, Risposta 26 febbraio 2019, n. 67

Fattura elettronica tra privati

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 67, pubblicata il 26 febbraio 2019, in seguito ad un’istanza d’interpello, ha fornito chiarimenti in merito agli obblighi di fatturazione elettronica, in vigore dal 1° gennaio 2019. Nella risposta in esame, viene sottolineato, tra gli altri chiarimenti, che i soggetti passivi (c.d. business) che non sono stabiliti nel territorio dello Stato, ma sono ivi identificati, non sono tenuti a emettere fattura elettronica e non rientrano fra i soggetti che devono presentare le comunicazioni delle operazioni transfrontaliere, ex art. 1 comma 3-bis del D.Lgs. 127/2015.

Leggi dopo

Fatturazione elettronica obbligatoria: luci e ombre

20 Dicembre 2018 | di Fabrizio Scossa Lodovico

Fattura elettronica tra privati

A pochissimi giorni dall’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica nei confronti di tutti i soggetti privati (B2B e B2C), non mancano dubbi sulle modalità di applicazione. In rassegna per sommi capi gli aspetti più significativi che si auspica vengano chiariti al più presto, al fine di poter affrontare questo notevole cambiamento organizzativo con la serenità necessaria, ma anche di dare conto di quanto attualmente presente per agevolarne l’applicazione.

Leggi dopo

Fattura elettronica: novità e criticità

09 Novembre 2018 | di Sandro Cerato

Fattura elettronica tra privati

L'oramai imminente entrata in vigore dell'obbligo di emissione della fattura elettronica offre lo spunto per riepilogare le regole che devono essere rispettate degli operatori, soprattutto alla luce delle importanti modifiche che sono state introdotte dal recente D.L. n. 119/2018, che comportano significativi effetti anche in relazione alla prassi da seguire per le tempistiche di emissione del documento. Ecco il punto sulle principali novità, con particolare attenzione anche agli aspetti critici che gli operatori stanno affrontando in vista del prossimo 1° gennaio 2019, soprattutto in relazione all'emissione della fattura ed al diritto alla detrazione.

Leggi dopo

Il Decreto Fiscale e le semplificazioni in vista dell’avvio della fatturazione elettronica

08 Novembre 2018 | di Federico Gavioli

Articolo 10, D.L. 119/2018

Fattura elettronica tra privati

In vista dell’imminente entrata in vigore prevista per il prossimo 1° gennaio 2019 della fatturazione elettronica il legislatore con il cd. “Decreto fiscale” collegato alla Manovra di bilancio introduce alcune disposizioni finalizzate a semplificare gli adempimenti a carico dei contribuenti tra le quali spicca sicuramente quella che prevede, per il primo semestre del periodo di imposta 2019, che le sanzioni in materia di mancato rispetto degli obblighi di fatturazione elettronica non si applicano se la fattura è emessa in modalità elettronica oltre il termine normativamente previsto, ma comunque nei termini per far concorrere l’imposta ivi indicata alla liquidazione di periodo (mensile o trimestrale).

Leggi dopo

Fatturazione elettronica: esigibilità del tributo e momento di emissione

29 Agosto 2018 | di Nicola Forte

Agenzia delle Entrate, Provvedimento direttoriale 30 aprile 2018, n. 89757

Fattura elettronica tra privati

Un problema che gli operatori dovranno affrontare nel passaggio dal sistema analogico a quello digitale è rappresentato dal momento di effettuazione dell’operazione, cioè l’esigibilità del tributo, e la data dell’emissione della fattura. La soluzione deve essere rinvenuta non solo nell’art. 21 del D.P.R. n. 633/1972, ma anche nel provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate n. 89757/2018 del 30 aprile 2018.

Leggi dopo

Il ruolo dell'intermediario nella fatturazione elettronica

26 Giugno 2018 | di Fabio Cigna

Fattura elettronica tra privati

A pochi giorni dalla presumibile entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica tra privati, ancorché limitatamente alle cessioni di carburante ed alle prestazioni rese da subappaltatori e sub contraenti nell’ambito degli appalti pubblici, molte sono state le indicazioni operative da parte dell’Amministrazione finanziaria, degli operatori del settore e delle Associazioni di categoria. Ciò che è certo è che una partita importante la giocheranno sicuramente gli intermediari che potranno e dovranno accompagnare le imprese clienti nelle delicate fasi di avvicinamento e gestione di un nuovo flusso informativo che, se da un lato dovrebbe semplificare la gestione del ciclo di fatturazione; dall’altro potrebbe mostrare, fin dai suoi esordi, delle aree di inapplicabilità o di incertezza che potrebbero comportare un incremento dei costi della gestione amministrativa della documentazione contabile.

Leggi dopo

La fatturazione elettronica obbligatoria vicina al debutto

26 Marzo 2018 | di Fabrizio Papotti

Fattura elettronica tra privati

La Legge di Bilancio 2018 contiene alcune disposizioni che introducono un obbligo di fatturazione elettronica generalizzato con decorrenza 1° gennaio 2019. La decorrenza è anticipata al 1° luglio 2018 per determinate cessioni di carburante e per le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti nell’ambito di contratti di appalto con la PA. L’obbligo riguarderà anche la fatturazione delle operazioni che hanno come destinatari i privati. La tecnica legislativa utilizzata è stata la modifica del D.Lgs. 5 agosto 2015, n. 127, che conteneva la disciplina della trasmissione telematica delle fatture emesse e ricevute e dei corrispettivi, nonché della trasmissione telematica dei corrispettivi dei distributori automatici di alimenti e bevande, obbligatoria a partire dal 1° aprile 2017.

Leggi dopo

La fatturazione elettronica nei confronti dei "privati"

19 Dicembre 2017 | di Nicola Forte

Fattura elettronica tra privati

La legge di Bilancio 2018, che sarà approvata entro la fine dell’anno, prevede per tutti i contribuenti, con decorrenza dal 1° gennaio 2019, l’introduzione dell’obbligo di emissione delle fatture in formato elettronico. La novità riguarderà, quindi, le fatture emesse nei confronti dei privati, ancorché non in possesso della soggettività passiva ai fini IVA, a condizione che siano residenti o stabiliti nel territorio dello Stato. L’introduzione del nuovo obbligo sembra essere positivo in quanto il legislatore dovrebbe prevedere, quale contropartita, l’eliminazione di alcuni adempimenti e tra questi lo Spesometro. Tuttavia, in base ad un primo approfondimento del testo normativo, è possibile individuare una serie di criticità che rendono meno vantaggiosa la misura.

Leggi dopo

Fatturazione elettronica tra privati: quali vantaggi o oneri?

08 Luglio 2016 | di Nicola Forte

Fattura elettronica tra privati

Dal 1° luglio 2016 gli operatori possono utilizzare il software dell’Agenzia delle entrate per generare gratuitamente e conservare le fatture in formato elettronico. Per l’utilizzo del Sistema di Interscambio, anche per l’emissione delle fatture elettroniche tra privati, si dovrà attendere il 1° gennaio 2017. Il passaggio sarà fondamentale in quanto solo in questo caso il Fisco sarà in grado di acquisire autonomamente i dati delle fatture attive emesse (in formato elettronico) e quindi riconoscere effettivamente ai contribuenti una serie di vantaggi fiscali.

Leggi dopo

Fatturazione elettronica facoltativa e benefici fiscali

27 Agosto 2015 | di Nicola Forte

Fattura elettronica tra privati

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 agosto 2015 il Decreto Legislativo n. 127 del 5 agosto scorso. Il provvedimento ha quale oggetto la trasmissione telematica delle operazioni IVA e di controllo delle cessioni di beni effettuate attraverso distributori automatici. Il Legislatore ha inteso incentivare la comunicazione online di una serie di informazioni al Fisco per il tramite della fatturazione elettronica facoltativa. In questo caso saranno riconosciuti ai contribuenti una serie di benefici fiscali. Tuttavia, il riconoscimento dei vantaggi fiscali non è strettamente collegato alla mera fatturazione elettronica. Potranno essere comunicati all’Agenzia delle Entrate anche i dati contenuti dei documenti (emessi e ricevuti) in formato analogico. Il sistema è stato così reso più elastico, soprattutto nella fase di start up nel corso della quale l’emissione delle fatture in formato elettronico non sarà ancora prevalente.

Leggi dopo

Pagine