Guide agli adempimenti

Guide agli adempimenti

Obbligo di redazione del prospetto di attività e passività fuori dal regime di cassa

18 Gennaio 2017 | di Francesco Barone

Contabilità semplificata

La Manovra 2017 ha introdotto un nuovo regime di cassa per i soggetti che nel 2016 applicavano la contabilità semplificata. Lo stravolgimento contabile, passando da un regime di competenza a quello di cassa, comporta un’attenta valutazione di alcuni aspetti da parte degli operatori, come, per esempio, quello di determinare il reddito in base ai ricavi percepiti ed alla spese sostenute. Coloro che non vogliono applicare queste nuove regole, possono transitare in contabilità ordinaria, ma hanno l’obbligo di redigere il prospetto delle attività e passività, dove indicare le voci contabili necessarie per stabilire la situazione patrimoniale di partenza. Sono considerate imprese minori e, quindi, in regime di contabilità semplificata, i soggetti che hanno percepito in un anno intero ovvero hanno conseguito nell’ultimo anno di applicazione del criterio di competenza ricavi non superiori a 400.000€ per le imprese aventi per oggetto prestazioni di servizi, ovvero di 700.000€ per le imprese aventi per oggetto altre attività. Questi soggetti, se non optano per la tenuta della contabilità secondo il regime ordinario, a partire dal 1° gennaio 2017 rientrano nel nuovo regime di cassa.

Leggi dopo

Come aprire un agriturismo, normativa applicabile e fiscalità

10 Gennaio 2017 | di Nicola Santangelo

Agriturismo

L’agriturismo è l’attività di ricezione e ospitalità esercitata dagli imprenditori agricoli. Sotto tale aspetto, la normativa è molto chiara: l’attività agrituristica può avvenire solo se connessa indissolubilmente a quella agricola, che deve comunque rimanere prevalente. Lato fiscale, poi, la gestione di un agriturismo è notevolmente semplificata: imposte sul reddito e sul valore aggiunto si computano in maniera forfetaria. Il contribuente può, tuttavia, optare per l’applicazione dei tributi secondo il metodo ordinario.

Leggi dopo

Acconto IVA 2016: metodi di calcolo e modalità operative per la scadenza del 27 dicembre

20 Dicembre 2016 | di Piercarlo Bausola

Versamento acconto IVA

I soggetti IVA sono obbligati al versamento dell’acconto IVA entro il 27 dicembre 2016. Il versamento è effettuato mediante modello F24 e soggiace a precise regole di calcolo, sulla base di tre tipologie di metodi applicabili in modo alternativo a scelta del contribuente. Nel contributo un sintetico riepilogo delle regole di calcolo e versamento dell’acconto IVA 2016, con particolare attenzione a specifici casi di esclusione e modalità diverse dall’ordinario.

Leggi dopo

Adempimento spontaneo e anomalie nella comunicazione dei redditi

16 Dicembre 2016 | di Federico Gavioli

Comunicazioni di irregolarità

Con apposito Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate sono dettate le disposizioni in merito alla comunicazione per la promozione dell’adempimento spontaneo nei confronti dei soggetti titolari di partita IVA che non hanno dichiarato, in tutto o in parte, compensi per prestazioni di lavoro autonomo certificati dai sostituti di imposta. È l’ultima di una serie di disposizioni emanate dalle Entrate che intendono dettare un nuovo rapporto tra Fisco e contribuente.

Leggi dopo

Pagine