Guide agli adempimenti

Guide agli adempimenti su Modello 730

Presentazione del modello 730/2019: disciplina generale e calendario

13 Giugno 2019 | di Giuseppe Moschella

Modello 730

La presentazione del modello 730 (precompilato o ordinario) in linea di massima non comporta particolari difficoltà operative, in quanto non si devono eseguire particolari calcoli, si ottiene il rimborso del credito Irpef direttamente nella busta paga o nella rata di pensione a partire dal mese di luglio (per i pensionati a partire dal mese di agosto o di settembre), oppure si versa il debito Irpef con trattenuta nella busta paga a partire dal mese di luglio (o nella pensione a partire dal mese di agosto o settembre). A partire dal 15 aprile l'Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione, sul proprio sito internet, il modello 730 precompilato. La dichiarazione precompilata potrà essere accettata senza modifiche, oppure modificata o integrata e infine trasmessa.

Leggi dopo

Semplificazioni, tutte le novità in arrivo

18 Novembre 2014 | di Saverio Cinieri

Modello 730

Finalmente pubblicato in G.U. il Decreto Legislativo che introduce una serie di semplificazioni fiscali. Il provvedimento è adottato in attuazione della Legge n. 23/2014, che, all’articolo 7, ha delegato il Governo ad adottare provvedimenti in materia di semplificazione, finalizzati - fra l’altro - alla revisione degli adempimenti superflui o che diano luogo a duplicazioni ovvero che risultino di scarsa utilità per l’Amministrazione finanziaria ai fini delle attività di controllo e di accertamento. Tra le novità più importanti si segnala la dichiarazione precompilata (si tratta del mod. 730) che debutta già dal 2015 oltre ad una nutrita serie di semplificazioni che riguardano sia le persone fisiche che le società.

Leggi dopo

Modello 730/2014: cosa è cambiato

27 Marzo 2014 | di Lidia Vinciguerra

Modello 730

L’Agenzia delle Entrate, con Provvedimento del 16 gennaio 2014 ha pubblicato il Modello 730, con le relative istruzioni, per la dichiarazione dei redditi percepiti nell’anno 2013 da lavoratori dipendenti e pensionati. Il Modello 730 può essere presentato entro il 30 aprile al proprio datore di lavoro o ente pensionistico oppure entro il 31 maggio ad un CAF o ad un intermediario abilitato. Una delle novità più rilevanti di questo modello è l’introduzione, a regime, della possibilità di presentare tale dichiarazione anche in mancanza di sostituto d’imposta nel mese in cui avviene il rimborso (solitamente luglio): infatti il contribuente che ha percepito redditi di lavoro dipendente, assimilati o di pensione nel corso dell’anno 2013 può presentare il Modello 730 barrando l’apposita casella posta nel frontespizio e comunicando all’Agenzia delle Entrate, mediante apposito modello, le coordinate bancarie IBAN dove effettuare il rimborso delle somme a credito.

Leggi dopo

Modello 730/2013 - integrativo: modalità di presentazione

02 Ottobre 2013 | di Lidia Vinciguerra

Modello 730

Entro il prossimo 25 ottobre il contribuente che ha commesso errori nella compilazione del modello 730/2013, può presentare con le modalità ordinarie (al CAF o al professionista abilitato) una dichiarazione integrativa, le cui modalità differiscono a seconda che il contribuente debba correggere errori od omissioni che comportino un maggior credito o debito, errori sui dati del sostituto d’imposta oppure entrambi.

Leggi dopo

Decreto del Fare: rimborso fiscale anche senza sostituto d'imposta

29 Agosto 2013 | di Federico Gavioli

Modello 730

Il Decreto del Fare consente a coloro che non hanno più un datore di lavoro di presentare la dichiarazione dei redditi utilizzando il modello 730/2013 e di riscuotere il rimborso delle imposte a credito, emergenti dalla dichiarazione per l’anno 2012, direttamente dall’Amministrazione finanziaria. L’Agenzia delle Entrate ha emanato il provvedimento del 22 agosto 2013, cui ha fatto immediatamente seguito la circolare n. 28/E, dove sono fornite le istruzioni operative per permettere ai lavoratori dipendenti “cessati” di ottenere velocemente il rimborso grazie al Modello "730-Situazioni particolari", da presentare dal 2 al 30 settembre prossimo. Il Decreto del Fare prevede, inoltre, la preannunciata abrogazione del modello 770 mensile, mai entrato in vigore.

Leggi dopo

Tutte le novità del modello 730/2013

02 Maggio 2013 | di Piercarlo Bausola

Modello 730

Il modello 730/2013 inaugura la stagione delle dichiarazioni annuali aventi a riferimento il periodo di imposta 2012. Il modello risulta particolarmente apprezzato (ed utilizzato) per la sua semplicità di compilazione (non paragonabile al modello Unico), nonché per la velocità nella gestione dei pagamenti e dei rimborsi d’imposta. Quest'anno il modello dichiarativo presenta alcune novità nella compilazione, frutto delle numerose modifiche normative intervenute nel 2012: dal nuovo trattamento dichiarativo degli immobili, a seguito dell’introduzione dell’IMU, alle rinnovate modalità di fruizione delle detrazioni per le ristrutturazioni edilizie. Di seguito si fornisce un quadro sintetico delle principali novità operative, a cominciare dalla proroga del termine di presentazione della dichiarazione al 16 maggio 2013, emanata dal Dpcm 26 aprile 2013, per i soggetti che si avvalgono dell’assistenza fiscale del proprio sostituto d’imposta.

Leggi dopo

Mod. 730/2013, le novità di quest’anno

06 Marzo 2013 | di Saverio Cinieri

Modello 730

Il modello 730/2013, approvato con Provvedimento Agenzia delle entrate del 15 gennaio 2013, presenta molte novità. In particolare, tra esse si segnalano quelle che riguardano i redditi fondiari (viene recepito il nuovo principio di alternatività tra IMU e IRPEF) e le detrazioni per ristrutturazioni edilizie (dal 26 giugno 2012, infatti, è possibile usufruire della maggiore detrazione del 50% sino ad un massimo di spesa di 96.000 euro).

Leggi dopo