Guide agli adempimenti

Guide agli adempimenti su Cartelle esattoriali

Saldo e stralcio, ambito di applicazione e benefici

09 Aprile 2019 | di Marco Ligrani

Cartelle esattoriali

Si avvicina il 30 aprile, termine entro il quale è necessario presentare l'istanza di adesione al “saldo e stralcio”, la possibilità, per i soggetti che versano in una comprovata situazione di difficoltà economica, di definire i debiti derivanti dal mancato versamento delle imposte dichiarate e quelli contributivi, con il pagamento della sola quota capitale in misura ridotta. In concreto, si tratta di una “rottamazione” che, oltre a prevedere l’eliminazione di interessi e sanzioni, contiene una forte riduzione percentuale di quanto dovuto a titolo di sorte capitale. La disciplina in esame ha molti tratti in comune con la “rottamazione-ter”, ma si differenzia da quest’ultima in alcuni dettagli, in quanto la norma fissa alcuni requisiti di accesso, limitando i soggetti ammissibili, e pone dei limiti relativi alla tipologia di debiti ammissibili, circoscrivendo l’ambito oggettivo.

Leggi dopo

Definizione agevolata delle liti tributarie pendenti: il modello on line

19 Marzo 2019 | di Federico Gavioli

Cartelle esattoriali

L'articolo riassume le modalità di invio, tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, della domanda di definizione agevolata delle controversie tributarie; è, infatti, disponibile il servizio che consente di compilare e trasmettere on-line, entro il termine del 31 maggio 2019, l’istanza per chiudere le liti fiscali pendenti.

Leggi dopo

La rottamazione bis 2018: ecco cosa fare entro il 15 maggio

06 Aprile 2018 | di Marco Ligrani

Cartelle esattoriali

Dopo il bilancio positivo dello scorso anno, il Legislatore ha riproposto la sanatoria dei carichi pendenti con l’agente della riscossione, estendendola anche a quelli del 2017 fino a settembre, ma non sono solo questi a poter essere definiti con la nuova sanatoria. Sono stati, innanzitutto, riammessi quelli che rientravano nella prima versione, ma per i quali non era stata presentata la domanda (entro il 21 aprile 2017). Inoltre, sarà possibile recuperare i vecchi ruoli, oggetto di una precedente dilazione non interamente saldata al 31 dicembre 2016, che, per questo, erano rimasti esclusi dalla prima versione della sanatoria. Vediamo, dunque, quali sono gli step per aderire alla rottamazione bis, con scadenza 15 maggio.

Leggi dopo

Chiusura delle liti pendenti: prassi, aspetti processuali e modulistica

03 Agosto 2017 | di Marco Ligrani

Cartelle esattoriali

Prosegue l'analisi della “Definizione agevolata delle controversie tributarie”, meccanismo che nasce, sostanzialmente, con l’intento di offrire a coloro i quali abbiano aderito alla rottamazione, di sistemare in conti con il fisco anche relativamente ai carichi ancora in contenzioso. Con la Circolare n. 22/E dello scorso 28 luglio, l’Agenzia delle Entrate - che nel frattempo ha reso disponibile la modulistica e i codici tributo - ha chiarito l’iter per l’accesso alla procedura, confermando che la nuova sanatoria nasce per completare la precedente rottamazione dei ruoli; lasciando, tuttavia, aperto il nodo dei rapporti tra le due definizioni agevolate.

Leggi dopo

Chiusura delle liti pendenti: presupposti e calcolo del quantum dovuto per la sanatoria

02 Agosto 2017 | di Marco Ligrani

Cartelle esattoriali

L’articolo 11 del D.L. n. 50/2017, intitolato “Definizione agevolata delle controversie tributarie”, ha introdotto la possibilità di chiudere i contenziosi con il fisco instaurati prima del 24 aprile, risparmiando le sanzioni e gli interessi di mora. Da questo punto di vista, la struttura della norma ricalca quella della rottamazione dei ruoli, dalla quale, tuttavia, si distingue per il fatto che la sanatoria si perfeziona, fin da subito, con il pagamento della prima rata pari al 40% del dovuto, la cui scadenza è fissata al 30 settembre.

Leggi dopo

Rottamazione dei ruoli, ecco come

26 Gennaio 2017 | di Marco Ligrani

Cartelle esattoriali

Il Decreto Fiscale, come noto, ha introdotto, all'art. 6 intitolato "Definizione agevolata", la possibilità, per i debitori morosi con il Fisco, di sanare le proprie posizioni debitorie pregresse, ai fini sia fiscali che contributivi, esistenti alla data del 31 dicembre 2016 con decorrenza 1° gennaio 2000. L'opportunità riguarda i carichi pendenti con gli agenti della riscossione e, pertanto, con Equitalia, la società a totale partecipazione pubblica che, in base all'articolo 1 del medesimo decreto n. 193, verrà soppressa a far data dal 1 luglio di quest'anno, per confluire nella nuova Agenzia delle Entrate - Riscossione. Esaminiamo, dunque, quali sono i passaggi operativi che contraddistinguono l'iter della definizione agevolata, a cominciare dalla presentazione dell'istanza per finire al pagamento degli importi previsti, prestando particolare attenzione alla chiusura delle eventuali liti fiscali pendenti, relative ai ruoli oggetto di definizione.

Leggi dopo

Rottamazione delle cartelle, tutto sulla procedura

17 Novembre 2016 | di Raffaele Pellino

Cartelle esattoriali

Il D.L. n. 193/2016 ha introdotto una sanatoria delle cartelle di pagamento e degli accertamenti esecutivi/avvisi di addebito che consente al soggetto interessato l’estinzione del debito, evitando di corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Il DdL di conversione, approvato dalla Camera con alcune rilevanti modifiche rispetto alla sua stesura originaria, sarà ora sottoposto all'esame del Senato e dovrà essere convertito entro il prossimo 23 dicembre. L’accesso all'agevolazione, applicabile ai ruoli affidati all'Agente della riscossione dal 2000 al 2016, richiede la presentazione di un’istanza entro il 31 marzo 2017. Entro la stessa data il debitore può “integrare” la dichiarazione presentata anteriormente. Il pagamento potrà essere effettuato in unica soluzione o in un massimo di 5 rate di pari ammontare, di cui tre da versare nel 2017 e due nel 2018, fermo l’obbligo di pagare almeno il 70% nel 2017.

Leggi dopo